GOVERNO: MAURO (PDL), MONTI E' 'SAFETY CAR' POLITICA ITALIA

(AGI) - Roma, 24 nov. - "Mario Monti e' la safety car dellapolitica italiana. E' cioe' quel fattore che puo' consentirealla politica italiana di ripensare contenuti e forme del lorocontributo al cambiamento e al benessere del paese. Tuttoquesto tenuto conto che nelle ultime due legislature, quellache ha portato alla caduta del governo Prodi e quella che haportato alla caduta del Governo Berlusconi, i partiti e ileader si sono comportati come quei piloti che per vincere adogni costo mettono a rischio la sicurezza della corsa egenerano incidenti rocamboleschi. In questo senso, esattamente

(AGI) - Roma, 24 nov. - "Mario Monti e' la safety car dellapolitica italiana. E' cioe' quel fattore che puo' consentirealla politica italiana di ripensare contenuti e forme del lorocontributo al cambiamento e al benessere del paese. Tuttoquesto tenuto conto che nelle ultime due legislature, quellache ha portato alla caduta del governo Prodi e quella che haportato alla caduta del Governo Berlusconi, i partiti e ileader si sono comportati come quei piloti che per vincere adogni costo mettono a rischio la sicurezza della corsa egenerano incidenti rocamboleschi. In questo senso, esattamentecome quando si e' obbligati ad allinearsi dietro alla safetycar, ben poco contano le performance ottenute nelle prove diqualificazione, che equivalgono nel nostro caso alla messa apunto di programmi mirabolanti e ancora meno conta cosa si e'fatto nella prima parte della gara (leggi quindi elezioni eavvio delle attivita' di legislatura in cui si e' riassorbitidagli assilli legati alla gestione del consenso)". Lo affermail capo delegazione del Pdl nel Ppe, Mario Mauro. "Tornera' - aggiunge - a vincere chi sapra' sfruttare lascia della safety car comportandosi cioe' non come un managerdel consenso, ma come un vero leader, che abbia la forza e lacaparbieta' di ancorare ai sacrifici che il governo Monti e'chiamato a richiedere, immagini e prospettive di riforme dimedio termine che rappresentino per i cittadini elettoril'orizzonte di senso di questi sacrifici. Non so se ilprofessor Monti possa o voglia riconoscersi nell'immagine dellasafety car, ma mi piace evocarla perche' ritengo che il suoimpiego sia non contro la politica, ma al contrario siaun'opportunita' per consentire alla politica italiana disganciarsi dalla logica dello scontro fine a se' stesso perrientrare nei binari della competizione. Competizione: da"cum-petere" parola latina che significa cercare insieme lasoluzione migliore. L'esatto contrario di quanto dimostratofino ad oggi, sintetizzato da queste dichiarazioni di AntonioDi Pietro contro Gianni Letta: "In questo momento per noi ilPaese e' un corpo senza testa. Sostenere il governo di unapersona perbene e competente come Monti e' essenziale?Pero'deve esserci la piu' netta discontinuita' con il passato".(AGI) RED (Segue)