GOVERNO: CODACONS, MONTI SENTA ANCHE I CONSUMATORI

(AGI) - Roma, 15 nov. - Il Codacons chiede al presidente delConsiglio incaricato, Mario Monti, di essere convocatonell'ambito delle consultazioni per la formazione del nuovogoverno. "Si tratterebbe di una novita' e di un segno didiscontinuita' importante rispetto ai suoi predecessori -spiega una nota -, specie se, come ha dichiarato e comesperiamo, intende dire basta ai privilegi. Fino ad ora,infatti, a Palazzo Chigi hanno sempre sfilato tutti, daisindacati alla Confindustria, dalla Confcommercio allaConfesercenti, ma a nessun Premier e' mai venuto in mente diconvocare anche le associazioni dei consumatori, la veracontroparte

(AGI) - Roma, 15 nov. - Il Codacons chiede al presidente delConsiglio incaricato, Mario Monti, di essere convocatonell'ambito delle consultazioni per la formazione del nuovogoverno. "Si tratterebbe di una novita' e di un segno didiscontinuita' importante rispetto ai suoi predecessori -spiega una nota -, specie se, come ha dichiarato e comesperiamo, intende dire basta ai privilegi. Fino ad ora,infatti, a Palazzo Chigi hanno sempre sfilato tutti, daisindacati alla Confindustria, dalla Confcommercio allaConfesercenti, ma a nessun Premier e' mai venuto in mente diconvocare anche le associazioni dei consumatori, la veracontroparte dei produttori e dei commercianti". Nella lettera inviata dal presidente del Codacons, CarloRienzi, si legge tra l'altro: "Ci auguriamo che lei dia unsegno di discontinuita' nel dimostrare, per la prima volta inun ventennio, interesse vero per i problemi dei cittadiniconsumatori. E soprattutto faccia capire che non e' legato inmodo antico al concetto che sono da consultare solo i 9sindacati e le cooperative per farne un programma di governo,ma anche e soprattutto le associazioni dei cittadini e delvolontariato che ormai nei sondaggi di tutti sono gli unicisoggetti in cui la gente abbia fiducia. Le chiediamo quindi unurgente incontro, anche oggi stesso, avendo il desiderio diindicarle alcune, poche, semplici misure a costo zero chepossono aumentare la capacita' di spesa e di sopravvivenza deiceti piu' deboli almeno del 20%". (AGI)Red/Fri