GERMANIA: PROVE DI SEDUZIONE TRA KNUT E GIANNA, MA LEI GLI DA' UN CEFFONE

GERMANIA: PROVE DI SEDUZIONE TRA KNUT E GIANNA, MA LEI GLI DA' UN CEFFONE

Prove di seduzione tra Knut e Gianna, l'orsetta fatta arrivare apposta dallo zoo di Monaco di Baviera, per fare compagnia all'orso piu' popolare della Germania. Lui ha tentato qualche avance, ma gli e' andata male e  l'approccio e' finito con un bel ceffone. E questo e' stato il risultato del primo incontro nello zoo di Berlino tra l'orso polare Knut e la sua nuova compagna, l'italiana Gianna, cosi' chiamata in onore della cantante Gianna Nannini. Secondo il quotidiano Bild, che martedi' mattina, prima ancora dell'apertura dello zoo ai visitatori, Knut ha scoperto che nel suo recinto c'era una nuova presenza femminile.

Incuriosito, il plantigrado divenuto mondialmente famoso per essere stato allevato con il biberon, si e' avvicinato a Gianna per annusarla, ma per tutta risposta ha ricevuto una grossa zampata in pieno viso. Heiner Kloes, responsabile del reparto orsi dello zoo, ha spiegato che "tutto e' andato secondo le previsioni: Knut era molto timido e Gianna si e' presentata come se indossasse il 'dirndl' (il tipico costume femminile bavarese dalla generosa scollatura, ndr)". "Knut e' rimasto molto sorpreso, quando ha visto la grossa orsa nel suo recinto", ha aggiunto Kloes, secondo il quale le cose tra i due sono andate meglio durante il secondo incontro nel pomeriggio. Quando Gianna e' uscita dall'acqua, Knut ha fatto un nuovo tentativo per avvicinarsi, rimanendo pero' questa volta a prudente distanza, mentre l'orsa nata a Pistoia lo stuzzicava alzandosi sulle zampe posteriori in tutta la sua maestosa altezza di 2,80 metri. Ma Knut non se l'e' sentita di tentare una nuova avance ed ha preferito girare sulle zampe e prendere il largo. Per i due orsi, che hanno entrambi due anni d'eta', e' ancora troppo presto per accoppiarsi, poiche' non sono giunti ad una piena maturita' sessuale. Avranno comunque tutto il tempo per scambiarsi effusioni, poiche' Gianna tornera' in Baviera solo a meta' del 2010.

Settembre 2009



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it