GERMANIA: HA UN TATUAGGIO NAZISTA, CHIRURGO EBREO NON LO OPERA

GERMANIA: HA UN TATUAGGIO NAZISTA, CHIRURGO EBREO NON LO OPERA

Si e' presentato sul tavolo operatorio con un vistoso tatuaggio nazista sul bicipite, ma alla sua vista un chirurgo ebreo non ce l'ha fatta a mettere mano al bisturi e ha passato l'incarico ad un collega. L'episodio e' stato raccontato dalla Bild. Il paziente, un neonazista di 36 anni di Paderborn, nel Nordreno-Vestfalia, aveva tatuata un'aquila poggiata su una croce uncinata. Il chirurgo di 46 anni ha avvertito direttamente la moglie, che attendeva in sala d'aspetto: "Non operero' suo marito, perche' sono ebreo". L'intervento, eseguito da un altro chirurgo, e' andato a buon fine.

Novembre 2010