GB: MOSTARDA VERDE CONTRO MANDELSON, ATTIVISTA LA FA FRANCA

GB: MOSTARDA VERDE CONTRO MANDELSON, ATTIVISTA LA FA FRANCA

Imbarazzante fallo dei servizi di sicurezza britannici in pieno centro di Londra: una contestatrice  e' riuscita a scagliare una strana poltiglia verde in faccia a Lord Peter Mandelson, il ministro per lo sviluppo economico britannico; e poi la giovane- un'attivista della campagna contro l'allargamento dell'aeroporto di Heathrow- si e' allontanata con passo calmo, senza che nessuno neanche provasse a fermarla. L'ex commissiario Ue al commercio era stato appena lasciato dall'autista dinanzi alla sede di un summit sulla strategia del governo per ridurre le emissioni inquinanti ed era sceso dalla Jaguar quando gli si e' avvicinata un'elegante signorina con un bicchiere di plastica in mano. Ma la ragazza, dopo avergli bisbigliato qualcosa, gli ha lanciato in piena faccia il contenuto, "mostarda verde" -ha spiegato piu' tardi- "assolutamente innocua". Lui ha accusato il colpo piegandosi vistosamente in avanti ed e' entrato all'interno dell'edificio. La ragazza gli ha urlato ancora qualcosa dietro, ma poi ha raccolto i suoi fogli da terra e si e' allontanata con passo sicuro. Poco dopo il ministro e' uscito per minimizzare l'accaduto: "Era cosi' occupata a lanciarmi quell'intruglio verde in faccia che non e' riuscita a dirmi per cosa protestava, ma come vedete- per fortuna- non mi ha sporcato e sono come prima". Leila Deen, 29 anni -un'elegante brunetta in giacca corta marrone e larghi pantaloni color crema- ha piu' tardi spiegato che contestava la presenza di Lord Mandelson -favorevole alla terza pista nel principale aeroporto di Londra, lo scalo piu' grande dell'Ue- in un meeting del governo per il taglio delle emissioni di anidride carbonica.

Marzo 2009