Fumo: Galles, 6% dei bambini ha provato e-cig

(AGI) - Londra, 4 dic. - I bambini hanno tre volte piu'probabilita' di provare la sigaretta elettronica rispetto alla"bionda" tradizionale. A lanciare l'allarme e' stato uno studiocondotto in Galles, i cui risultati alimentano i timori di chicrede che l'e-cig possano spingere i giovani a passare allanicotina. Lo studio ha coinvolto 1.601 bambini tra i 10 e gli11 anni d'eta'. Dai risultati e' emerso che il 6 per centoaveva provato a "svapare" contro il 2 per cento di chi avevafumato il tabacco. Inoltre, coloro che avevano provato l'e-cigsono gli stessi che hanno

(AGI) - Londra, 4 dic. - I bambini hanno tre volte piu'probabilita' di provare la sigaretta elettronica rispetto alla"bionda" tradizionale. A lanciare l'allarme e' stato uno studiocondotto in Galles, i cui risultati alimentano i timori di chicrede che l'e-cig possano spingere i giovani a passare allanicotina. Lo studio ha coinvolto 1.601 bambini tra i 10 e gli11 anni d'eta'. Dai risultati e' emerso che il 6 per centoaveva provato a "svapare" contro il 2 per cento di chi avevafumato il tabacco. Inoltre, coloro che avevano provato l'e-cigsono gli stessi che hanno ammesso di avere sette volte piu'probabilita' di iniziare a fumare nei due anni successivi. Inpratica, il 14 per cento dei bambini che ha provato lasigaretta elettronica ha detto che potrebbe iniziare a fumarecontro appena il 2 per cento di coloro che non ha mai provatoil dispositivo. "Questi risultati - ha detto Mark Drakeford,ministro della Sanita' del Galles, come riporta il Daily Mail -fanno luce sul potenziale impatto delle e-cig sui nostribambini e sui giovani. Mi preoccupa che l'uso delle e-cig mipossa essere come un gateway e possa ri-normalizzare il fumo,soprattutto per una generazione cresciuta in gran parte in unasocieta' di non fumatori".