FISCO: ALEMANNO, QUOZIENTE FAMILIARE SIA INSERITO DENTRO RIFORMA

(AGI) - Rimini, 27 ago. - Sull'esempio dei Comuni di Parma e diRoma, l'introduzione del quoziente familiare potrebberappresentare "una strada maestra che puo' essere replicata alivello nazionale" e per questo tale provvedimento dovrebbeessere inserito nella riforma fiscale prevista dal Governo: losostiene il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha parlato dipolitiche per le famiglie durante il Meeting di Cl. Alemanno haricordato che il quoziente familiare "non prevede costi" maconsiste in una "redistribiuzione del reddito" in base allacomposizione familiare sottolineando che fu applicato per laprima volta da Charles De Gaulle all'indomani

(AGI) - Rimini, 27 ago. - Sull'esempio dei Comuni di Parma e diRoma, l'introduzione del quoziente familiare potrebberappresentare "una strada maestra che puo' essere replicata alivello nazionale" e per questo tale provvedimento dovrebbeessere inserito nella riforma fiscale prevista dal Governo: losostiene il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha parlato dipolitiche per le famiglie durante il Meeting di Cl. Alemanno haricordato che il quoziente familiare "non prevede costi" maconsiste in una "redistribiuzione del reddito" in base allacomposizione familiare sottolineando che fu applicato per laprima volta da Charles De Gaulle all'indomani della secondaguerra mondiale in una Francia "distrutta". Secondo Alemanno,dunque, il quoziente familiare "va fatto proprio in momenti didifficolta' e di crisi proprio come grande politica di redditie grande politica familiare. Ho visto che il ministro Tremonti- ha concluso il sindaco di Roma - si e' impegnato su questoversante. Io conto molto che nella riforma fiscale che sara'rilanciata dal governo di centro destra nei prossimi mesi,questo divenga la grande riorma da fare dentro questalegislatura". (AGI)Cli/Bo