FERROVIE: MORETTI, INCENTIVARE ALTA VELOCITA' ROMA-MILANO

(AGI) - Rimini, 24 ago. - Il treno consuma molto meno di unaereo con evidenti vantaggi in termini economici e ambientali:sarebbe opportuno incentivare il trasporto ferroviario, inparticolare sulle tratte ad Alta Velocita' come tra Roma eMilano. E' quanto chiede l'amministratore delegato delleFerrovie dello Stato Mauro Moretti. "Perche' - chiede il topmanager conversando con i giornalisti al Meeting di Cl - non siincentiva l'Alta Velocita' tra Roma e Milano quando si consumail 25 per cento di energia rispetto ad un aereo, si paga unquarto rispetto all'aereo e ancora si mantiene la concorrenza?

(AGI) - Rimini, 24 ago. - Il treno consuma molto meno di unaereo con evidenti vantaggi in termini economici e ambientali:sarebbe opportuno incentivare il trasporto ferroviario, inparticolare sulle tratte ad Alta Velocita' come tra Roma eMilano. E' quanto chiede l'amministratore delegato delleFerrovie dello Stato Mauro Moretti. "Perche' - chiede il topmanager conversando con i giornalisti al Meeting di Cl - non siincentiva l'Alta Velocita' tra Roma e Milano quando si consumail 25 per cento di energia rispetto ad un aereo, si paga unquarto rispetto all'aereo e ancora si mantiene la concorrenza?Bisogna sapere prendere decisioni. Bisogna che noi riusciamo afar si' - conclude Moretti - che le risorse vengano utilizzateognuna nel campo operativo ottimale. Non possiamo piu' lasciaredoppioni". Insomma, Moretti - in analogia con quanto avviene in alcuniPaesi europei - pone il problema dell'internalizzazione deicosti, cioe', di considerare i costi di servizi e processiproduttivi che attualmente ricadono sull'intera comunita' edovrebbero essere invece attribuiti a chi li genera: "Chiediamoche la politica - sono parole di Moretti - affronti il problemadella internalizzazione dei costi per ogni processo produttivo,sia industriale sia dei trasporti, come stanno facendo tuttigli altri Paesi, come la Merkel con l'ecotassa. Dobbiamoprevedere come vivremo e quale sara' il nostro stile di consumoe di comportamento tra 30 anni e assumere quello comediscrimine per poter fare una trasformazione di innovazione".(AGI)Lda/CliLda/Cli