DESIGN: IL SALONE DEL MOBILE TRAVOLGE MILANO D'ARTE E CREATIVITA'

DESIGN: IL SALONE DEL MOBILE TRAVOLGE MILANO D'ARTE E CREATIVITA'

Creativita', arte, originalita', design, genio e anche un pizzico di stravagante follia, trovano casa in questi giorni a Milano, ovunque. Anche le cantine e i sottoscala, si fanno il maquillage per l'appuntamento con 'I Saloni'. L'evento internazionale del settore arredo-casa, che fa di Milano la capitale indiscussa del design, si presenta ricco di iniziative culturali tra le quali e' difficile scegliere. Il quartier generale sara' il polo fieristico di Rho, dove dal 14 al 19 aprile, avranno spazio le biennali dedicate alla Cucina e al Bagno. Ma gli eventi, come di consueto, saranno disseminati per tutta la citta', allungando i tempi rispetto a quelli della fiera (eventi fino a maggio). E al consueto palcoscenico della zona Tortona, del quadrilatero della moda e di Brera, quest'anno installazioni interessanti anche all'Isola e a porta Romana. Nel quartiere Fiera Milano di Rho, 2500 espositori si 'sfidano' a colpi di creativita' su un campo di oltre 210 mila metri quadrati espositivi. E' qui che si svolge la 49a edizione del Salone Internazionale del Mobile con Eurocucina / Salone Internazionale dei Mobili per Cucina e la sua proposta collaterale FTK, il Salone Internazionale del Bagno, il Salone Internazionale del Complemento d'Arredo e il Salone Satellite. Quest'anno la biennale della Cucina occupa con FTK (Technology for the Kitchen) - la proposta dedicata all'innovazione tecnologica degli elettrodomestici da incasso e alle cappe d'arredo - quattro padiglioni, il 9, 11, 13 e 15 mentre quella del Bagno ha due padiglioni dedicati, il 22 e 24. Grande spazio anche al Salone Satellite che ospita i giovani designer. Ai partecipanti viene chiesto di presentare, in aggiunta ai loro prototipi, uno o piu' progetti attinenti alle merceologie delle manifestazioni biennali, la Cucina e il Bagno. Un Concorso premiera' i 3 prodotti migliori per ciascuno dei 2 settori rappresentati. Nuovo e' anche il concept dell'allestimento: c'e' una 'piazza' affidata a 5 giovani architetti provenienti dai 5 continenti.
    Le manifestazioni fieristiche da un lato e gli eventi collaterali dall'altro formano un vero e proprio "insediamento", una "concentrazione" di cultura e di progetto, una vera e propria citta', per l'appunto "La Citta' dei Saloni" come e' stata ormai ribattezzata. Tra gli appuntamenti cittadini de 'I Saloni' merita una visita 'Tutti a tavola!': una 'mostra-evento multimediale' originale, con due sedi prestigiose, la Villa Reale e la Pinacoteca di Brera, che celebra la convivialita' attraverso le mille sfaccettature dell'arte, interpretazioni, periodi storici, sinfonie musicali e profumi. La mostra e' una sorta di racconto sullo stile italiano del mettersi a tavola. In ogni sala suggestioni diverse, celebri banchetti rinascimentali, sequenze cinematografiche, dipinti, performance teatrali. Altra tappa al Planetario: per riscoprire la bellezza del bagno, attraverso le stelle del cielo e quelle hollywoodiane. Per la settimana del design anche alcune case-museo di solito difficilmente accessibili aprono le porte e si fanno conoscere. L'iniziativa si chiama 'Ospiti inaspettati. Case di ieri, design di oggi'. Il design contemporaneo entra nelle stanze e si "confronta" con gli ambienti, i quadri e le opere d'arte decorativa delle quattro case museo milanesi, il Museo Bagatti Valsecchi, Casa Boschi di Stefano, Villa Necchi Campiglio e Museo Poldi Pezzoli. E ancora, da segnare in agenda "La mano del designer", un'iniziativa dedicata ai disegni e agli schizzi autografi donati da designer di tutto il mondo al FAI - Fondo Ambiente Italiano. I 450 disegni esposti saranno la base di un'asta di raccolta fondi e di vendite dirette a favore del restauro e della manutenzione di Villa Necchi Campiglio a Milano e per avviare l'attivita' del negozio Olivetti di Venezia, realizzato da Carlo Scarpa fra il 1957 e il 1958.

Aprile 2010



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it