Camerun-Brasile 1-4, verdeoro sono primi

(AGI) - Brasilia, 23 giu. - Il Brasile passa da leader delGirone A. E non poteva essere altrimenti. Nell'ultima gara delraggruppamento, la Selecao sconfigge per 4-1 il Camerun gia'eliminato con una doppietta di Neymar e le reti di Fred eFernandinho (di Matip il momentaneo 1-1 degli africani. Inizioda partita vera, con Hulk e Luiz Gustavo subito pimpanti, ed iLeoni d'Africa, con Eto'o in panchina, intenzionati a venderecara la pelle. I verdeoro pero' ci mettono 17 minuti persbloccare il match: Neymar, dopo aver subito uno spintone daNyom, non si lascia intimidire e,

(AGI) - Brasilia, 23 giu. - Il Brasile passa da leader delGirone A. E non poteva essere altrimenti. Nell'ultima gara delraggruppamento, la Selecao sconfigge per 4-1 il Camerun gia'eliminato con una doppietta di Neymar e le reti di Fred eFernandinho (di Matip il momentaneo 1-1 degli africani. Inizioda partita vera, con Hulk e Luiz Gustavo subito pimpanti, ed iLeoni d'Africa, con Eto'o in panchina, intenzionati a venderecara la pelle. I verdeoro pero' ci mettono 17 minuti persbloccare il match: Neymar, dopo aver subito uno spintone daNyom, non si lascia intimidire e, di piatto, spedisce in reteun assist al bacio di Luiz Gustavo. Ancora la stella delBarcellona al 20', poi Fred al 21': stavolta sono i guanti diItandje ad evitare l'allungo della Selecao, che al 26' tremaper la traversa stampata di testa da Matip. Il quale, qualchesecondo dopo, si riscatta sotto porta firmando l'1-1, dopoun'azione insistita di Nyom sulla fascia. Il Camerun nonabbassa la testa ma tiene vivo l'incontro, costringendo ilBrasile ad un surplus di lavoro. E ad un'altra invenzione diNymar, che al 35' incrocia sul primo palo regalandosi ladoppietta. Nel recupero, Hulk potrebbe addirittura triplicarema non ha la giusta velocita' di esecuzione. Ancoral'attaccante dello Zenit pericoloso in avvio di ripresa, matocca ad Hulk, con un'inzuccata ravvicinata, portare lo scoresul 3-1 al 4'. La partita non ha piu' grandi sussulti, ancheperche' i cambi modificano un po' i due assetti di gioco.Quando pero' i verdeoro apprendono del 3-0 del Messico sullaCroazia e dunque del primo posto in bilico, ecco il gran finalecon la rete del 4-1 firmato dall'ottimo Fernandinho a 5' dallaconclusione. Brasile-Cile e Messico-Olanda: queste dunque lesfide degli ottavi dopo l'ultima giornata del Girone A.(AGI).