Brasile, medico "impossibile Neymar giochi finale"

(AGI) - Roma, 7 lug. - A Neymar non resta che rassegnarsi:nelle sue condizioni, non puo' pensare di disputare l'eventualefinale del Mondiale. Ad escludere un recupero 'miracoloso'della stella brasiliana, ko per una lesione alla terza vertebralombare rimediata nel match con la Colombia, e' il medico dellaSelecao Jose Luis Runco. "Oggi Neymar ha una lesione stabilesulla spina dorsale, che richiede una guarigione ossea - haspiegato Runco in una intervista a 'Domigao do Faustao' - Sedovesse subire un nuovo impatto sulla lesione, potrebbediventare instabile, con problemi sia per il giocatore che perl'uomo".

(AGI) - Roma, 7 lug. - A Neymar non resta che rassegnarsi:nelle sue condizioni, non puo' pensare di disputare l'eventualefinale del Mondiale. Ad escludere un recupero 'miracoloso'della stella brasiliana, ko per una lesione alla terza vertebralombare rimediata nel match con la Colombia, e' il medico dellaSelecao Jose Luis Runco. "Oggi Neymar ha una lesione stabilesulla spina dorsale, che richiede una guarigione ossea - haspiegato Runco in una intervista a 'Domigao do Faustao' - Sedovesse subire un nuovo impatto sulla lesione, potrebbediventare instabile, con problemi sia per il giocatore che perl'uomo". Affermazioni che dunque vanno a stoppare le indiscrezionidelle ultime ore, secondo cui Neymar e la sua famigliaavrebbero consultato degli esperti circa la possibilita' che ilfantasista verdeoro giochi domenica l'eventuale finale. Secondo Globoesporte.com, l'asso brasiliano avrebbericevuto la visita del medico del Santos, Maurizio Zenaide, delfisioterapista del club, Rafael Martini, e dell'ortopedicospecializzato in colonna vertebrale, Nicola Agnello. Uno staffche gli avrebbe prospettato la possibilita' di una cura a basedi infiltrazioni anti-dolorifiche, considerando l'infortuniopoco dannoso per la regione. "L'infiltrazione e' un metodoantico usato nel calcio - prosegue Runco - e ci sono stati casidi giocatori che, con questi metodi, ne hanno risentito intermini di salute. Non possiamo creare al popolo brasilianoun'illusione su qualcosa che non esiste: qualora raggiungessimola finale, non c'e' la minima possibilita' che Neymar scenda incampo il 13 luglio". (AGI).