BOTTE ALLA MOGLIE, NATALE IN CELLA PER CHARLIE SHEEN

BOTTE ALLA MOGLIE, NATALE  IN CELLA PER CHARLIE SHEEN

Natale in cella per Charlie Sheen. Il 44enne attore americano e' stato arrestato nella localita' sciistica di Aspen, in Colorado, con l'accusa di violenze domestiche contro la terza moglie, Brooke Mueller. Gli agenti sono intervenuti nelle prime ore di venerdi' dopo una chiamata d'emergenza. Nel tardo pomeriggio, Dheen e' stato rimesso in liberta' dietro il pagamento di una cauzione di 8500 dollari, ma l'8 febbraio dovra' comparire davanti al magistrato per rispondere delle accuse di aggressione e minacce. L'avvocato dell'attore, Stan Rosenfield, ha invitato a non trarre conclusioni affrettate: "L'apparenza e la realta' possono essere diverse come la notte e il giorno".
Figlio d'arte (il padre e' Martin, il capitano Willard di "Apocalypse Now!", suo fratello e' l'attore e regista Emilio Estevez), Martin Sheen e' famoso per film come "Platoon", "Wall Street" e "Hot Shots!" e piu' recentemente per la serie televisiva americana "Two and a half men" (Due uomini e mezzo, trasmessa in Italia dai Raidue). Divorziato nel 2006 dall'ex Bond girl Denise Richards, da cui ha avuto due figlie, si e' risposato nel maggio 2008 con Brooke Mueller Sheen, che a marzo ha partorito due gemelli, Max e Bob. L'attore ha anche una figlia di 23 anni da un precedente rapporto.
Charlie Sheen non e' nuovo a problemi con la giustizia: nel dicembre 1996, era stato arrestato e accusato di aggressione a un'amica nella sua abitazione californiana. Nel 1998 fu  ricoverato in ospedale per un'overdose di cocaina e fu costretto a seguire una cura disintossicante.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it