Argentina-Olanda, 5 su 5 per entrambe, ora una fuori

(AGI) - Rio de Janeiro (Brasile), 6 lug. - Cinque vittorie sucinque, anche se con l'aiuto di supplementari, rigori o rimontemozzafiato. In ogni caso percorso netto fin qui per Argentina eOlanda, avversarie mercoledi' nella semifinale di San Paolo.Analizzando il cammino dell'Albiceleste balza all'occhio undato: successi tutti di misura, anche se con avversari nonirresistibili. Qualcuno ha storto il naso, ma quella di Sabellae' una squadra che punta piu' alla sostanza che al bel gioco:ma e' soprattutto (e finalmente) la squadra di Leo Messi.Un'ora inguardabile nell'esordio con la Bosnia, poi la primamagia

(AGI) - Rio de Janeiro (Brasile), 6 lug. - Cinque vittorie sucinque, anche se con l'aiuto di supplementari, rigori o rimontemozzafiato. In ogni caso percorso netto fin qui per Argentina eOlanda, avversarie mercoledi' nella semifinale di San Paolo.Analizzando il cammino dell'Albiceleste balza all'occhio undato: successi tutti di misura, anche se con avversari nonirresistibili. Qualcuno ha storto il naso, ma quella di Sabellae' una squadra che punta piu' alla sostanza che al bel gioco:ma e' soprattutto (e finalmente) la squadra di Leo Messi.Un'ora inguardabile nell'esordio con la Bosnia, poi la primamagia et voila', la Pulce si e' svegliata: 2-1 contro Pjanic ecompagni, 1-0 all'Iran tra mille sofferenze (e' servito unaltro sinistro da urlo del fuoriclasse del Barcellona in pienorecupero), quindi, a qualificazione gia' acquisita, 3-2 allaNigeria con doppietta di Messi e zuccata decisiva di Rojo. Iltutto mentre il resto dell'attacco - sulla carta spaventoso -latita: ma ci pensa Messi e allora Aguero (finito ko), Palacio(poco impiegato), Lavezzi (distante dalla porta) e Higuainpossono crescere con calma. Arriva la fase a eliminazionediretta, ecco la Svizzera: nel forno di San Paolo l'Argentinaspinge ma non sfonda, servono i supplementari e li' il guizzodi Messi fa la differenza, assist per Di Maria e palla in buca.Poi ci pensa il 'palo de Dios' a fermare Dzemaili. Contro ilBelgio, ieri ai quarti, altra vittoria di misura ma con ungioco piu' convincente: segna subito Higuain, fin li' a secco,l'Albiceleste amministra senza rischiare troppo e vola insemifinale, obiettivo che falliva dal 1990. Di fronteall'Argentina, che insegue il terzo titolo iridato, c'e'l'eterna seconda: l'Olanda. Cammino meno continuo quello degliuomini di Van Gaal, protagonisti di un inizio col botto:clamoroso e storico il 5-1 alla Spagna campione uscente con ledoppiette di Van Persie e Robben, poi il sofferto 3-2 control'Australia (ancora Van Persie e Robben, con loro Depay),quindi il 2-0 al Cile che vale il primo posto del girone el'ottavo contro il Messico. Sofferto, soffertissimo. E risoltosolo nei minuti finali con Sneijder e il rigore di Huntelaar arimediare al 'golazo' di Giovani dos Santos. Ecco ieri iquarti, l'Olanda si presenta da grande favorita contro lasorprendente Costa Rica ma non sfonda: Navas para tutto,Sneijder e Van Persie centrano i legni. Servono i rigori el'intuizione Krul di Van Gaal. Ma e' semifinale, il sogno deivicecampioni in carica continua: con l'Argentina spettacoloassicurato. (AGI).