ACEA fa il regalo dell'immacolata ai consumatori

Ato 2 e Ato 5 aggiudicano la gara per la riscossione delle bollette del servizio idrico a Equitalia. In questo modo i consumatori, in caso di morosita', si dovranno aspettare in futuro le cartelle esattoriali anziche' richieste di pagamento

Il clima natalizio ha invaso anche gli uffici di Acea spa: d'ora in poi a riscuotere le bollette degli utenti dei due ambiti, Ato 5 e Ato 2, corrispondenti alle province di Roma e Frosinone, sara' Equitalia.

In questo modo, in caso di morosita', gli utenti si dovranno aspettare delle cartelle esattoriali anziche' delle semplici richieste di pagamento.  Inoltre si potra' delineare la possibilita' di ricevere ingiunzioni di pagamento e l'iscrizione nell'albo dei cattivi pagatori. E' l'effetto del bando di gara aggiudicato questa mattina da Acea sulla riscossione del credito mediante l'ingiunzione fiscale al gruppo Equitalia. 

"Codici ha gia' fatto ricorso al Tar Lazio e presto faremo una segnalazione all'Antitrust perche' ipotizziamo un cartello fra i gestori", hanno commentato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI, e Luigi Gabriele, Responsabile Affari Istituzionali.

Roma, 5 dicembre 2014