11 SETTEMBRE: NAPOLITANO, SICUREZZA DI TUTTI RIMANE FONDAMENTALE

(AGI) - Roma, 11 set. - Il Presidente della Repubblica, GiorgioNapolitano, in occasione del decimo anniversario dell'attaccoterroristico sul territorio americano dell'11 settembre 2001,ha inviato al Presidente degli Stati Uniti, Barack H. Obama,una lettera in cui ricorda che quella "tragedia ha unitoamericani e non americani, nel segno del medesimo dolore e diuna condivisa determinazione". Per il Capo dello Stato, "al dila dello shock immediato, tutte le Nazioni e i popoli civilihanno compreso che i nostri valori comuni fondamentali eranostati ripudiati e attaccati. Era necessario combattere controil terrorismo internazionale, in quanto minaccia

(AGI) - Roma, 11 set. - Il Presidente della Repubblica, GiorgioNapolitano, in occasione del decimo anniversario dell'attaccoterroristico sul territorio americano dell'11 settembre 2001,ha inviato al Presidente degli Stati Uniti, Barack H. Obama,una lettera in cui ricorda che quella "tragedia ha unitoamericani e non americani, nel segno del medesimo dolore e diuna condivisa determinazione". Per il Capo dello Stato, "al dila dello shock immediato, tutte le Nazioni e i popoli civilihanno compreso che i nostri valori comuni fondamentali eranostati ripudiati e attaccati. Era necessario combattere controil terrorismo internazionale, in quanto minaccia diretta nonsolo contro il mondo occidentale ma contro l'intera comunita'internazionale. Questo e' divenuto un comune impegno per lacomune sicurezza". Nel rilevare che "importanti risultati sonostati raggiunti", il Presidente Napolitano sottolinea che "lasicurezza di tutti rimane fondamentale. Ma dobbiamo ancheguardare avanti e rafforzare quella solidarieta' internazionalee multilaterale che ci ha sostenuto dieci anni fa. Non abbiamosemplicemente combattuto il terrorismo. Abbiamo salvaguardato inostri valori comuni in pericolo; abbiamo difeso i dirittiumani, lo stato di diritto, la liberta' e il rispetto per lavita umana; abbiamo rifiutato uno scontro tra culture e abbiamopromosso il dialogo; abbiamo preservato i fondamenti e lalegittimazione della comunita' internazionale". La lettera delCapo dello Stato al presidente Obama si conclude con laconferma del "nostro impegno comune per un mondo piu' sicuro,aperto e pacifico". (AGI)