11 SETTEMBRE: IL PRIMO MOMENTO DI SILENZIO, E POI LA LETTURA NOMI

(AGI) - New York, 11 set. - Alle 08:46, quando il primo aereocolpi' la North Tower, l'America si e' fermata e ha osservatoil primo momento di silenzio in ricordo delle quasi 3.000vittime degli attentati dell'11 settembre. Quei nomi che subitodopo sono cominciati a risuonare, a Ground Zero, nel cuore diManhattan, letti l'uno dopo l'altro, proprio dai famiglaridelle vittime. Pochi attimi prima era iniziata la solenne cerimonia per ildecennale, presenti il presidente, Barack obama, con la moglieMichele, e l'ex caop di Stato, George W.BUsh, cno la consorte,Laura; una cerimonia iniziata al suono

(AGI) - New York, 11 set. - Alle 08:46, quando il primo aereocolpi' la North Tower, l'America si e' fermata e ha osservatoil primo momento di silenzio in ricordo delle quasi 3.000vittime degli attentati dell'11 settembre. Quei nomi che subitodopo sono cominciati a risuonare, a Ground Zero, nel cuore diManhattan, letti l'uno dopo l'altro, proprio dai famiglaridelle vittime. Pochi attimi prima era iniziata la solenne cerimonia per ildecennale, presenti il presidente, Barack obama, con la moglieMichele, e l'ex caop di Stato, George W.BUsh, cno la consorte,Laura; una cerimonia iniziata al suono della cornamuse e e conl'inno nazionale cantato da un coro di giovani di Brooklyn,tutti vestiti un azzurro e nero, i colori scelti persimbolizzare il Memorial. Il presidente Obama ha letto il Salmo46. A Ground Zero, c'e' anche il sindaco Michael Bloomberg, cheha citato McBeth di William Shakespeare per testimoniare ildolore che non trova requie: "Non misuriamo il nostro doloredal suo peso, perche' non avra' fine". (AGI)