NAPOLITANO: LA CULTURA CI ACCOMUNA IN MEZZO A TANTO FRASTUONO

(AGI) - Roma, 15 feb. - "Oggi non dobbiamo perdere di vista,pur nel frastuono e nei motivi di ansieta' che ci circondano,il fatto che cio' che ci accomuna e ci distingue come nazionee' la cultura, il nostro fondamentale punto d'orgoglio nelpresentare il bilancio dei 150 anni di unita' d'Italia". Lo hadetto Giorgio Napolitano ricevendo oggi al Quirinale irappresentanti delle accademie di Santa Cecilia, San Luca e deiLincei. Presente per il governo il sottosegretario Gianni Letta. Lanotizia del processo al presidente del Consiglio SilvioBerlusconi e' giunta la Quirinale a cerimonia gia'iniziata.(AGI)

(AGI) - Roma, 15 feb. - "Oggi non dobbiamo perdere di vista,pur nel frastuono e nei motivi di ansieta' che ci circondano,il fatto che cio' che ci accomuna e ci distingue come nazionee' la cultura, il nostro fondamentale punto d'orgoglio nelpresentare il bilancio dei 150 anni di unita' d'Italia". Lo hadetto Giorgio Napolitano ricevendo oggi al Quirinale irappresentanti delle accademie di Santa Cecilia, San Luca e deiLincei. Presente per il governo il sottosegretario Gianni Letta. Lanotizia del processo al presidente del Consiglio SilvioBerlusconi e' giunta la Quirinale a cerimonia gia'iniziata.(AGI)Nic