LE GRANDI BATTAGLIE DEL RISORGIMENTO IN MOSTRA A FIRENZE

(AGI) - Firenze, 4 gen. - La Galleria dei Medici diventera' uncampo di battaglia. Gli eserciti che fecero la storiadell'Italia assedieranno lo spazio espositivo di PalazzoMedici, dal 23 dicembre 2010 al 21 gennaio 2011, conl'iniziativa "Addio, mia bella, addio". Per celebrare il 150�anniversario dell'Unita' d'Italia, la Provincia di Firenze el'associazione Cantiere della Memoria promuovono l'esposizionedi 5 plastici, animati da migliaia di figurini, chericostruiscono le battaglie dalla prima guerra di indipendenzaalla spedizione dei Mille. A corredo dei plastici ci sonopannelli esplicativi e vetrine con soldatini di variedimensioni, diorami per visualizzare

(AGI) - Firenze, 4 gen. - La Galleria dei Medici diventera' uncampo di battaglia. Gli eserciti che fecero la storiadell'Italia assedieranno lo spazio espositivo di PalazzoMedici, dal 23 dicembre 2010 al 21 gennaio 2011, conl'iniziativa "Addio, mia bella, addio". Per celebrare il 150�anniversario dell'Unita' d'Italia, la Provincia di Firenze el'associazione Cantiere della Memoria promuovono l'esposizionedi 5 plastici, animati da migliaia di figurini, chericostruiscono le battaglie dalla prima guerra di indipendenzaalla spedizione dei Mille. A corredo dei plastici ci sonopannelli esplicativi e vetrine con soldatini di variedimensioni, diorami per visualizzare in maggior dettaglio glieserciti dell'Italia preunitaria e quelli che presero parte aifatti d'arme considerati. Oltre ai plastici delle battaglie di Curtatone e Montanara(29 maggio 1848), saranno presenti: la guerra di Crimea con laCarica di Balaclava e lo scontro della Cernaia, la Battaglia diPalestro (31 maggio 1859), la Battaglia di Calatafimi (15maggio 1860). A questi saranno affiancate sagome ad altezzanaturale di volontari toscani, militari austriaci, borbonici egaribaldini, di personaggi come Mazzini, Napoleone III e, acavallo, Garibaldi e Vittorio Emanuele II (incontro di Teano). La mostra continuera' inoltre nelle antiche sale dellaBiblioteca Riccardiana e Moreniana, dal 13 gennaio al 17 marzo2011, dove sara' visibile al pubblico un ricco materialebibliografico inerente a figurini, uniformi e cimeli d'epocarisorgimentale. Documenti conservati dalle biblioteche e daifondi Fucini, Basevi e Zannetti. L'iniziativa e' stata promossa con la collaborazione diAFBIS (Associazione Fiorentina Battaglie in Scala) edell'associazione di modellisti La Condotta, che raccogliepezzi unici - a livello internazionale - della produzione deifigurini storici,ossia dei soldatini realizzati secondo icriteri dell'archeologia ricostruttiva in scala. Dalle piu'importanti collezioni italiane ci sono altri soldatini efigurini: da quelli piatti "Norimberga" ai celebri Xiloplasto,prodotti nel 1961 per commemorare il primo centenariodell'Unita' italiana. La mostra commemora il 150� anniversario dell'Unita'd'Italia, con particolare riguardo al contributo datoall'unificazione dai toscani con il plastico della battaglia diCurtatone e Montanara, capace di mettere in evidenza l'enormedivario di forze in campo tra tosco-napoletani e austriaci.Un'occasione per portare a conoscenza del "grande pubblico" ilcontributo dato dal popolo di tutte le regioni d'Italia alRisorgimento. Il comando provinciale della Guardia di Finanza, che hapubblicato una storia del Corpo dalle origini nel Granducatofino all'unificazione, portando alla luce importanti documenti,porta alla mostra dei figurini che riproducono per la primavolta finanzieri granducali.(AGI)Nic