LA RUSSA, IL 17 MARZO DEVE ESSERE FESTA PIENA

(AGI) - Roma, 10 feb. - I vertici della Confindustriadovrebbero "ascoltare le migliaia di imprenditori ecommercianti che sono disgustati" dall'idea che il 17 marzo nondebba essere una festa piena per motivi di bilancio. Lo hadetto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, commentandola richiesta da parte di settori del mondo imprenditoriale chesi sono detti favorevoli ad una celebrazione del 150ennaledell'Unita' d'Italia che non comporti la chiusura delleattivita' produttive. "E' mia intenzione non arrendermi a che il 17 marzo non siauna festa a tutti gli effetti", ha spiegato La Russa, "c'e'qualcuno

(AGI) - Roma, 10 feb. - I vertici della Confindustriadovrebbero "ascoltare le migliaia di imprenditori ecommercianti che sono disgustati" dall'idea che il 17 marzo nondebba essere una festa piena per motivi di bilancio. Lo hadetto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, commentandola richiesta da parte di settori del mondo imprenditoriale chesi sono detti favorevoli ad una celebrazione del 150ennaledell'Unita' d'Italia che non comporti la chiusura delleattivita' produttive. "E' mia intenzione non arrendermi a che il 17 marzo non siauna festa a tutti gli effetti", ha spiegato La Russa, "c'e'qualcuno che misura la qualita' della festa in base alleconvenienze. E allora dovremmo abolire molte delle festivita'religiose, e poi il 2 giugno, il 25 aprile... Quest'anno, poi,c'e' anche il fatto che le feste cadono quasi tutte didomenica, e anche a voler misurare la cosa con questo metromiope, edonista e materialista, si dovrebbe concludere che il17 marzo non costerebbe praticamente nulla". (AGI).