ITALIA 150: VIZZINI, EMENDAMENTO IDV PRETESTUOSO E 'PLATONICO'

(AGI) - Roma, 22 mar. - "L'emendamento dell'Idv sullaricorrenza del 17 marzo negli anni successivi e' statoapprovato dalla commissione in condizioni del tuttooccasionali, in un momento in cui la maggioranza non disponevadi alcuni suoi esponenti, poiche' erano in corso i consuetiavvicendamenti nelle presenze di seduta, concomitante con lesedute di altre Commissioni. Tuttavia si tratta di una meraproposta all'assemblea del Senato, di valore platonico eobiettivamente di tenore pretestuoso, considerato che il 17marzo 2011, 150� anniversario dell'Unita', e' stato appenacelebrato con la massima solennita' e con il concorso di tuttele istituzioni

(AGI) - Roma, 22 mar. - "L'emendamento dell'Idv sullaricorrenza del 17 marzo negli anni successivi e' statoapprovato dalla commissione in condizioni del tuttooccasionali, in un momento in cui la maggioranza non disponevadi alcuni suoi esponenti, poiche' erano in corso i consuetiavvicendamenti nelle presenze di seduta, concomitante con lesedute di altre Commissioni. Tuttavia si tratta di una meraproposta all'assemblea del Senato, di valore platonico eobiettivamente di tenore pretestuoso, considerato che il 17marzo 2011, 150� anniversario dell'Unita', e' stato appenacelebrato con la massima solennita' e con il concorso di tuttele istituzioni della Repubblica". Lo afferma in una nota ilpresidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato,Carlo Vizzini, riguardo le votazioni che si sono svolte oggi. "Sono stati approvati - aggiunge - sia l'emendamento delrelatore, di natura tecnica, sul decreto legge relativo allaricorrenza del 17 marzo 2011, sia il mandato allo stessorelatore per la conversione in legge del decreto". "Quanto al parere sul decreto legislativo sul nucleare -conclude Vizzini - la parita' nel voto ha solo determinato lamancata espressione di osservazioni, peraltro non vincolanti". (AGI)Nic