ITALIA 150: VITTORIO EMANUELE, RIPORTARE IN ITALIA SALME SAVOIA

(AGI) - Torino, 29 ott. - "Il mio auspicio e' che per i 150anni dell'Unita' si riportino in Italia le salme dei Savoia".Ad esprimerlo Vittorio Emanuele che, oggi, con la principessaMarina Doria, ha visitato, a Torino, la mostra "VittorioEmanuele II, il re galantuomo". Il principe si riferisce allesalme dei genitori Umberto II e Maria Jose', entrambi sepolti aHaute Combes, a quella del nonno Vittorio Emanuele III, sepoltoad Alessandria d'Egitto e della nonna Elena, la cui tomba sitrova attualmente a Montpellier. "Riportare in Italia le salmedei Savoia - ha aggiunto - rappresenterebbe

(AGI) - Torino, 29 ott. - "Il mio auspicio e' che per i 150anni dell'Unita' si riportino in Italia le salme dei Savoia".Ad esprimerlo Vittorio Emanuele che, oggi, con la principessaMarina Doria, ha visitato, a Torino, la mostra "VittorioEmanuele II, il re galantuomo". Il principe si riferisce allesalme dei genitori Umberto II e Maria Jose', entrambi sepolti aHaute Combes, a quella del nonno Vittorio Emanuele III, sepoltoad Alessandria d'Egitto e della nonna Elena, la cui tomba sitrova attualmente a Montpellier. "Riportare in Italia le salmedei Savoia - ha aggiunto - rappresenterebbe l'ultimo baluardodella storia della monarchia italiana". Parlando della mostra, in corso a Palazzo Reale, ilprincipe Vittorio Emanuele ha detto: "Si tratta di un realericordo storico, e' la vera mostra storica dell'Unita'd'Italia. Per me e' una emozione molto gradevole". Ed ancora, achi gli domandava del suo antenato, 'il re galantuomo', harisposto: "E' sempre stato un uomo eccezionale, un ottimosoldato, una persona molto decisa. Sapeva andare, allo stessomodo, sul campo di battaglia, come aprire un ballo di corte". Eancora, a proposito di Torino, il principe ha ricordato: "Miopadre mi ha sempre parlato di questa citta' e mi diceva 'seavrai la fortuna di tornare in Italia vai a Torino perche'questa citta' e' tutto'". (AGI)Chc/chi