ITALIA 150: SCHIFANI, NESSUN PERICOLO DI SECESSIONE

(AGI) - Lecce, 25 giu. - "Nessun pericolo di secessione dietrol'angolo". Lo ha detto il presidente del Senato, RenatoSchifani, a margine della visita istituzionale a Leccerispondendo alle sollecitazioni dei giornalisti sulle ansiesecessioniste della Lega Nord. "Ciascun partito cerca diprivilegiare le esigenze del territorio, ma non vedo pericolidietro l'angolo". Nel corso del suo discorso nella salaconsiliare della provincia di Lecce, il presidente Schifani sie' anche soffermato sui temi dell'unita' d'Italia ricordando"la partecipazione attiva del sud al Risorgimento e la suaimportanza per il processo unitario, accompagnate dai sacrificidei meridionali che, in

(AGI) - Lecce, 25 giu. - "Nessun pericolo di secessione dietrol'angolo". Lo ha detto il presidente del Senato, RenatoSchifani, a margine della visita istituzionale a Leccerispondendo alle sollecitazioni dei giornalisti sulle ansiesecessioniste della Lega Nord. "Ciascun partito cerca diprivilegiare le esigenze del territorio, ma non vedo pericolidietro l'angolo". Nel corso del suo discorso nella salaconsiliare della provincia di Lecce, il presidente Schifani sie' anche soffermato sui temi dell'unita' d'Italia ricordando"la partecipazione attiva del sud al Risorgimento e la suaimportanza per il processo unitario, accompagnate dai sacrificidei meridionali che, in nome di un'unica patria, sepperorinunciare a quelle istanze autonomistiche che pure sentivanoprofondamente. Nel ricordo di quel passato, con la scelta diandare avanti tutti insieme e uniti, oggi a nessuno e'consentito tornare indietro. Essere uniti non significaaccantonare le idee del federalismo; vuol dire che partendoproprio dal federalismo, dai percorsi virtuosi che la legge e idecreti varati in questa legislatura hanno voluto trattare, sipuo' fare tanto". (AGI).