ITALIA 150: RAI1, VIAGGIO CON VESPA E BAUDO "GIOVANI" CONDUTTORI

(AGI) - Roma, 15 mar. - "Centocinquanta", ovvero il viaggio diRai1 per raccontare il cammino dell'Italia nei 150 annidall'Unita' affidandosi a due "giovani" traghettatori comeBruno Vespa e Pippo Baudo. In concomitanza con l'inizioufficiale delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unita' d'Italia,domani alle 21,10 prende il via infatti alle ore 21.10,"Centocinquanta", il programma in sei puntate in onda ognimercoledi' in prima serata dallo storico Teatro delle Vittorieche la rete ammiraglia dedica all'anniversario della storicaricorrenza. E sara' appunto una coppia inedita come quellaformata da Vespa e Baudo, con il contributo di PierfrancescoPingitore

(AGI) - Roma, 15 mar. - "Centocinquanta", ovvero il viaggio diRai1 per raccontare il cammino dell'Italia nei 150 annidall'Unita' affidandosi a due "giovani" traghettatori comeBruno Vespa e Pippo Baudo. In concomitanza con l'inizioufficiale delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unita' d'Italia,domani alle 21,10 prende il via infatti alle ore 21.10,"Centocinquanta", il programma in sei puntate in onda ognimercoledi' in prima serata dallo storico Teatro delle Vittorieche la rete ammiraglia dedica all'anniversario della storicaricorrenza. E sara' appunto una coppia inedita come quellaformata da Vespa e Baudo, con il contributo di PierfrancescoPingitore e il suo senso del varieta', ad accompagnare ilpubblico televisivo in un viaggio attraverso l'Italia dal 1861ad oggi, per raccontare i personaggi, i fatti, gli avvenimentiche hanno caratterizzato un secolo e mezzo della storia, dellapolitica e del costume del nostro Paese. Il programma e' statopresentato oggi con la conferenza stampa tenuta a viale Mazzinidal direttore di Rai1 Mauro Mazza, dagli stessi Vespa e Baudo,da Pingitore - "ringrazio la Rai per avermi 'riammesso' -,presenti il vice direttore di rete Gianvito Lomaglio, ilcapostruttura del programma Raffaella Santilli, oltre aiconsiglieri Rai Nino Rizzo Nervo e Antonio Verro. Proprio Mazzacon una battuta ha definito Vespa e Baudo "giovaniconduttori",aggiungendo "su questa coppia Rai1 fa uninvestimento...in bocca al lupo ragazzi!". Al di la' dellebattute, Mazza ha comunque sottolineato che "questatrasmissione e' una di quelle che incarna il serviziopubblico". Il programma era previsto per gennaio ma e' slittatoper ragioni legate a Baudo, "con il vantaggio che ora coincidecon il momento piu' alto e solenne delle celebrazioni. E' unappuntamento che Rai1 non poteva mancare e la rete lo ha volutofare ai massimo livelli. Sara' una storia del costume, unacolonna sonora dei nostri 150 anni dall'Unita', dell'eccellenzadel nostro Paese. Penso che queste sei puntate sarannoaltrettanti eventi". (AGI) Vic (Segue)