ITALIA 150: PAPA, UNITA' NAZIONALE HA RADICI IN CRISTIANESIMO

(AGI) - CdV, 16 mar. - "Il Cristianesimo ha contribuito inmaniera fondamentale alla costruzione dell'identita' italianaattraverso l'opera della Chiesa, delle sue istituzionieducative ed assistenziali, fissando modelli di comportamento,configurazioni istituzionali, rapporti sociali, ma anchemediante una ricchissima attivita' artistica: la letteratura,la pittura, la scultura, l'architettura, la musica". Lo scriveil Papa nel messaggio consegnato questa mattina la presidentedella Repubblica, Giorgio Napolitano, dal segretario di Stato,cardinale Tarcisio Bertone. Nel testo Benedetto XVI cita Dante,Giotto, Petrarca, Michelangelo, Raffaello, Pierluigi daPalestrina, Caravaggio, Scarlatti, Bernini e Borromini. "Sonosolo alcuni nomi", spiega, "di una filiera di

(AGI) - CdV, 16 mar. - "Il Cristianesimo ha contribuito inmaniera fondamentale alla costruzione dell'identita' italianaattraverso l'opera della Chiesa, delle sue istituzionieducative ed assistenziali, fissando modelli di comportamento,configurazioni istituzionali, rapporti sociali, ma anchemediante una ricchissima attivita' artistica: la letteratura,la pittura, la scultura, l'architettura, la musica". Lo scriveil Papa nel messaggio consegnato questa mattina la presidentedella Repubblica, Giorgio Napolitano, dal segretario di Stato,cardinale Tarcisio Bertone. Nel testo Benedetto XVI cita Dante,Giotto, Petrarca, Michelangelo, Raffaello, Pierluigi daPalestrina, Caravaggio, Scarlatti, Bernini e Borromini. "Sonosolo alcuni nomi", spiega, "di una filiera di grandi artistiche, nei secoli, hanno dato un apporto fondamentale allaformazione dell'identita' italiana". Per il Pontefice, "anchele esperienze di santita', che numerose hanno costellato lastoria dell'Italia, contribuirono fortemente a costruire taleidentita', non solo sotto lo specifico profilo di una peculiarerealizzazione del messaggio evangelico, che ha marcato neltempo l'esperienza religiosa e la spiritualita' degli italiani(si pensi alle grandi e molteplici espressioni della pieta'popolare), ma pure sotto il profilo culturale e persinopolitico". E cosi', aggiunge Ratzinger, "San Francesco diAssisi, si segnala anche per il contributo a forgiare la linguanazionale; santa Caterina da Siena offre, seppure semplicepopolana, uno stimolo formidabile alla elaborazione di unpensiero politico e giuridico italiano". (AGI)Siz