ITALIA 150: MORETTI, FS SONO PARTE DELLA MEMORIA NAZIONALE

(AGI) - Roma, 28 ott - "La partecipazione delle Ferrovie delloStato Italiane alla commemorazione del 'Viaggio dell'eroe' - haspiegato l'amministratore delegato delle Fs, Mauro Moretti - non e' un semplice atto formale ma un'adesione convinta esentita, a testimonianza del profondo senso di appartenenza diquesta Impresa ai valori dell'identita' nazionale. Come unalunga linea ferroviaria, la storia delle Ferrovie Italianecorre infatti da sempre insieme a quella del Paese e degliitaliani. Da quando l'Italia unita muoveva i suoi primi passialla ricerca di una propria fisionomia di nazione a quando levicende internazionali l'hanno condotta a

(AGI) - Roma, 28 ott - "La partecipazione delle Ferrovie delloStato Italiane alla commemorazione del 'Viaggio dell'eroe' - haspiegato l'amministratore delegato delle Fs, Mauro Moretti - non e' un semplice atto formale ma un'adesione convinta esentita, a testimonianza del profondo senso di appartenenza diquesta Impresa ai valori dell'identita' nazionale. Come unalunga linea ferroviaria, la storia delle Ferrovie Italianecorre infatti da sempre insieme a quella del Paese e degliitaliani. Da quando l'Italia unita muoveva i suoi primi passialla ricerca di una propria fisionomia di nazione a quando levicende internazionali l'hanno condotta a diventare l'epicentrodei due drammatici conflitti mondiali. Dalla rinascitapost-bellica alle sfide dei giorni nostri - ha ricordato il topmanager - la Ferrovia resta protagonista. Oggi lo e' conl'Alta Velocita', con una tecnologia ferroviaria assunta amodello in Europa e nel mondo, con servizi sempre piu' attentialle esigenze di una societa' in evoluzione e di un Paese cheha slancio e potenzialita' per crescere e superare le prove chelo attendono". "La storia della nostra Impresa - sono parole di Moretti -si dipana assieme a quella nazionale, intrecciandosi a tantieventi che hanno segnato lo sviluppo del Paese non soltanto dalpunto di vista economico e industriale, ma anche sul piano deivalori e degli ideali condivisi. Negli stessi giorni del'Viaggio dell'eroe', per la terza volta nella nostra storia, leFerrovie dello Stato Italiane hanno accompagnato ilpellegrinaggio di un Pontefice ad Assisi". "Commemorare e riproporre 90 anni dopo il viaggio in trenodella salma del Milite Ignoto, avvenuto nel 1921 da Aquileia aRoma - secondo il dirigente delle Fs - non e' solo un atto distraordinaria potenza evocativa ma e' anche il modo perribadire il ruolo attivo che Ferrovie Italiane hanno avuto inalcuni eventi significativi e simbolici per la vita del Paese.Eventi che hanno forgiato e consolidato sia il sentimentoreligioso sia quello laico, verso la Patria, i suoi valori e ilsacrificio umano di chi li ha difesi. Tutto questo rendeevidente la natura di enduring company, compagnia che dura neltempo come dicono gli inglesi, della nostra Impresa e le suesalde radici nel tessuto sociale e produttivo del Paese"."Questa - h concluso - e' la forza esclusiva delle Ferroviedello Stato Italiane: essere storicamente un'impresa italianaal servizio degli italiani". (AGI)Lda