ITALIA 150: MARTEDI' PRESENTAZIONE MOSTRA 'MACCHINA DELLO STATO'

(AGI) - Roma, 19 set. - Martedi' 20 settembre 2011, alle 11,30, Sala Igea dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Piazzadell'Enciclopedia Italiana, 4, verra' presentata alla stampa lamostra La macchina dello Stato. Leggi, uomini e strutture chehanno fatto l'Italia che sara' inaugurata il 22 settembreall'Archivio Centrale dello Stato e restera' aperta fino al 16marzo 2012. Ne sono protagonisti lo Stato unitario e le suestrutture organizzative tra il 1861 e il 1948, e il ruolo chequeste strutture hanno avuto nel disegnare contorni e contenutidella nuova realta' del Paese unificato. Sede naturale della Mostra e' l'Archivio centrale

(AGI) - Roma, 19 set. - Martedi' 20 settembre 2011, alle 11,30, Sala Igea dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Piazzadell'Enciclopedia Italiana, 4, verra' presentata alla stampa lamostra La macchina dello Stato. Leggi, uomini e strutture chehanno fatto l'Italia che sara' inaugurata il 22 settembreall'Archivio Centrale dello Stato e restera' aperta fino al 16marzo 2012. Ne sono protagonisti lo Stato unitario e le suestrutture organizzative tra il 1861 e il 1948, e il ruolo chequeste strutture hanno avuto nel disegnare contorni e contenutidella nuova realta' del Paese unificato. Sede naturale della Mostra e' l'Archivio centrale delloStato che conserva il patrimonio documentario delleamministrazioni centrali dello Stato dall'Unita',riflettendone, dal centro alla periferia, la storia politica,amministrativa e sociale. Il corpo centrale della mostraracconta in successione cronologica quei momenti in cui laMacchina dello Stato cambia il proprio modo d'essere e assumenuove competenze in nuovi settori della vita economica esociale: dai primi anni dell'Unita' alla crisi di fine secolo,dall'eta' giolittiana allo spartiacque della Prima guerramondiale, dal periodo fascista agli orrori delle leggi razzialie della guerra. Poi, la rinascita con la Resistenza e laRepubblica. L'esposizione e' completata da un settore dedicato ai"numeri", con i quadri statistici che fissano le grandezzedell'evoluzione socio - economica del Paese, e da uno spaziocon monitor, filmati, touch screen, pareti attrezzate contecnologia QR Code, che permettono ai visitatori di consultarebanche dati e "prelevare" in formato digitale alcuni deidocumenti esposti. La mostra, pensata per un pubblico ampio, rivoltaspecialmente ai giovani e al mondo della scuola, si avvale nonsolo delle fonti documentarie conservate presso l'Archivio, maanche di altre forme della memoria: gli strumenti del lavoro,oggetti, arredi, materiale iconografico e documenti filmatiprovenienti da altri musei e istituzioni. Alla conferenza stampa, coordinata da Giuliano Amato,Presidente dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana e delComitato dei Garanti, saranno presenti Francesco Maria Giro,sottosegretario al Ministero per i beni e le Attivita'Culturali, Giuseppe Galasso, Accademico dei Lincei e Presidentedel Comitato scientifico della mostra, Guido Melis, docenteuniversitario e referente scientifico della mostra, PaoloPeluffo, Consulente del Presidente del Consiglio dei Ministriper le celebrazioni del 150mo anniversario dell'Unita'd'Italia, Giancarlo Bravi, Coordinatore Unita' Tecnica diMissione per le celebrazioni del 150mo anniversario dell'Unita'd'Italia, Luciano Scala Direttore Generale per gli Archivi,Agostino Attanasio, Sovrintendente all'Archivio Centrale delloStato. Sara' a disposizione dei giornalisti una cartella stampacontenente materiale iconografico e filmico su supportidigitali. Per informazioni, richieste di interviste e materialeper la stampa: Ufficio Stampa Archivio centrale dello Stato:tel. 06-545454538; e-mail: acs.urp@beniculturali.it. (AGI).