ITALIA 150: LETTA E ALEMANNO RICEVONO LETTERE INEDITE MAZZINI

(AGI) - Roma,�10 mar. - Circa 600 documenti risorgimentaliinediti, tra cui 400 lettere scritte di proprio pugno daGiuseppe Mazzini, sono state consegnate oggi pomeriggio alsottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta,durante una cerimonia ai Musei Capitolini cui ha partecipatoanche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. E' stata�NorahMayper, bibliotecaria californiana in pensione,�a donare gliautografi mazziniani appartenuti a una sua antenata, KatherineHill, fervente mazziniana e sostenitrici della causarisorgimentale, ricevendo da�Letta la prima moneta coniataper il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia. "Ho apertoil plico con grandissima emozione", ha detto ilsottosegretario, "e, accostandosi�a

(AGI) - Roma,�10 mar. - Circa 600 documenti risorgimentaliinediti, tra cui 400 lettere scritte di proprio pugno daGiuseppe Mazzini, sono state consegnate oggi pomeriggio alsottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta,durante una cerimonia ai Musei Capitolini cui ha partecipatoanche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. E' stata�NorahMayper, bibliotecaria californiana in pensione,�a donare gliautografi mazziniani appartenuti a una sua antenata, KatherineHill, fervente mazziniana e sostenitrici della causarisorgimentale, ricevendo da�Letta la prima moneta coniataper il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia. "Ho apertoil plico con grandissima emozione", ha detto ilsottosegretario, "e, accostandosi�a una qualsiasi di questelettere, leggendo nella bellissima grafia�i principi, lapassione e�la tensione morale che accompagnavano GiuseppeMazzini, non si puo' non�provare sincera gratitudine e direche oggi abbiamo assistito a un evento memorabile".�Lacollezione restera' in mostra da oggi fino al 28 marzo,insieme�alla lettera autografa con la�quale Mazzini, il 21luglio 1831, inviava a Giuseppe Giglioli il testo delgiuramento degli affratellati della�GiovineItalia:�conservato nella Domus Mazziniana di Pisa, e' laprima volta che viene esposta al pubblico.�"Un giuramento incui", secondo�Alemanno, "ci sono tutti i valori fondantidella liberta' e della democrazia che ispirarono ilRisorgimento". (AGI)Rmh/Ral/