ITALIA 150: INTERCULTURA, L'UNITA' SPIEGATA A STUDENTI STRANIERI

(AGI) - Roma, 15 mar. - 'Ogni angolo di Roma, toccato da ogniangolo del mondo'. ' lo slogan dei volontari romani di'Intercultura' che hanno deciso di festeggiare i 150 annidell'Unita' d'Italia portando le riflessioni identitarie anchenel bagaglio dei ragazzi stranieri accolti durante la settimanadi scambio, un incontro tra studenti stranieri e scuole romanein prima linea nei processi di internazionalizzazione. Grazieagli studenti e insegnanti dell'Istituto OmnicomprensivoGiovanni Paolo II il gruppo di 17 ragazzi provenienti da SudAmerica, Asia, Oceania e Europa potranno conoscere meglio ilnostro percorso di unita' e identita' nazionale.Importantissimo

(AGI) - Roma, 15 mar. - 'Ogni angolo di Roma, toccato da ogniangolo del mondo'. ' lo slogan dei volontari romani di'Intercultura' che hanno deciso di festeggiare i 150 annidell'Unita' d'Italia portando le riflessioni identitarie anchenel bagaglio dei ragazzi stranieri accolti durante la settimanadi scambio, un incontro tra studenti stranieri e scuole romanein prima linea nei processi di internazionalizzazione. Grazieagli studenti e insegnanti dell'Istituto OmnicomprensivoGiovanni Paolo II il gruppo di 17 ragazzi provenienti da SudAmerica, Asia, Oceania e Europa potranno conoscere meglio ilnostro percorso di unita' e identita' nazionale.Importantissimo anche il contributo dell'Istituto tecnicoIlaria Alpi, che oltre ad accogliere con entusiasmo leattivita' di questa settimana, nel 2011 inviera' in Costaricauna studentessa italiana con un programma Intercultura. Iragazzi stranieri saranno accolti in aree dell'estremo nord diRoma sino alla zone delle catacombe, passando per Fiumicino eOstia. Le famiglie coinvolte accoglieranno gratuitamente unafetta di mondo condividendo con loro un po' della propriaquotidianita'. La settimana del 20-27 marzo, invece, un nuovo gruppo di 15ragazzi provenienti da Thailandia, Germania, Turchia, Cina,Norvegia, Brasile, Cile, Nuova Zelanda, Honduras e Finlandia siincontreranno sempre a Roma, in nuove famiglie e varie scuolecome il liceo Cavour sempre per parlare di identita' italiana,storia della nostra nazione e di come essa possa diventaresempre piu' cosmopolita. A fare da guida in questo percorso direciproca conoscenza, oltre ai volontari locali di Interculturadi Roma, ci saranno i ragazzi stranieri, provenienti da diverseparti del mondo che da mesi sono ospiti in famiglie dellacapitale e che vi resteranno sino a luglio. Per partecipare aiprogrammi di Intercultura, info su www.intercultura.it (AGI)Gav