ITALIA 150: INAUGURATO NUOVO ALLESTIMENTO MUSEO RISORGIMENTO

(AGI) - Roma, 1 giu. - Opere d'arte, cimeli, documenti vari,bandiere, armi e divise. E poi la novita': una serie dipreziosi filmati d'epoca realizzati in collaborazione conCinecitta' Luce e il Centro Sperimentale di Cinematografia. Ilnuovo allestimento del Museo Centrale del Risorgimento nelComplesso del Vittoriano e' stato inaugurato oggi dal ministrodella Gioventu', Giorgia Meloni, dal presidente del Comitatodei Garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unita'd'Italia, Giuliano Amato, dal sottosegretario ai Beni culturaliFrancesco Giro, e dal presidente dell'Istituto per la storiadel Risorgimento italiano, Romano Ugolini. Tutto il percorso hauna spiccata

(AGI) - Roma, 1 giu. - Opere d'arte, cimeli, documenti vari,bandiere, armi e divise. E poi la novita': una serie dipreziosi filmati d'epoca realizzati in collaborazione conCinecitta' Luce e il Centro Sperimentale di Cinematografia. Ilnuovo allestimento del Museo Centrale del Risorgimento nelComplesso del Vittoriano e' stato inaugurato oggi dal ministrodella Gioventu', Giorgia Meloni, dal presidente del Comitatodei Garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unita'd'Italia, Giuliano Amato, dal sottosegretario ai Beni culturaliFrancesco Giro, e dal presidente dell'Istituto per la storiadel Risorgimento italiano, Romano Ugolini. Tutto il percorso hauna spiccata vocazione didattica - con pannelli in italiano ein inglese - e si articola secondo una scansione temporalecollegata a singoli eventi, come le Cinque Giornate di Milano ela presa di Porta Pia, e a figure, come Mazzini e Cavour,fondamentali del Risorgimento. "Nel vecchio allestimento vierano circa 200 opere, ora sono 650, molte esposte per la primavolta", ha sottolineato Ugolini aggiungendo che ad avvicinare igiovani al museo contribuiranno molto il materiale audiovisivoe l'applicazione per smartphone - scaricabile gratuitamente dainternet - che fornisce informazioni sulle opere e gli oggettiesposti. Amato ha dal canto suo evidenziato che "con lecelebrazioni per i 150 anni si sta riuscendo a modificare imusei da luoghi di semplice esposizione di opere a luoghi incui e' possibile vivere esperienze stimolanti, meno passive emolto meno noiose". Il ministro Meloni ha invece sottolineatocome i giovani abbiano il desiderio di approfondire laconoscenza della storia d'Italia, osservando che la tecnologiacostituisce un formidabile strumento per l'apprendimento. (AGI)rma