ITALIA 150: GELMINI, IL 17 MARZO GLI STUDENTI NON RESTINO A CASA

(AGI) - Roma, 10 feb. - "Il miglior modo di celebrare il 17marzo e' quello di dedicare questa giornata alla riflessionesui valori dell'Unita' d'Italia. Io credo che, nella scuola,questo obiettivo non si raggiunga stando a casa. Non si deveequiparare l'anniversario a una qualsiasi giornata di vacanza. E' giusto invece dedicare le ore di lezioneall'approfondimentoe alla conoscenza della nostra storia unitaria. In questo modola scuola potra' svolgere un ruolo da protagonista nellecelebrazioni". Lo afferma in una nota il ministrodell'Istruzione Mariastella Gelmini. "Lo scorso 5 febbraioGiuliano Amato, il presidente del Comitato dei

(AGI) - Roma, 10 feb. - "Il miglior modo di celebrare il 17marzo e' quello di dedicare questa giornata alla riflessionesui valori dell'Unita' d'Italia. Io credo che, nella scuola,questo obiettivo non si raggiunga stando a casa. Non si deveequiparare l'anniversario a una qualsiasi giornata di vacanza. E' giusto invece dedicare le ore di lezioneall'approfondimentoe alla conoscenza della nostra storia unitaria. In questo modola scuola potra' svolgere un ruolo da protagonista nellecelebrazioni". Lo afferma in una nota il ministrodell'Istruzione Mariastella Gelmini. "Lo scorso 5 febbraioGiuliano Amato, il presidente del Comitato dei garanti per lecelebrazioni dei 150 anni dell'Unita' d'Italia, ha dichiarato:'Se si vuole che il 17 marzo l'Unita' d'Italia sia ricordata equindi festeggiata, non e' detto che la vacanza sia il modomigliore per farlo'. Il presidente Amato ha anche aggiunto che'una mattinata di scuola dedicata a vedere e a discutere unfilm sul Risorgimento vale di piu' di una mattinata di festa'. Mi sento di condividere pienamente queste affermazioni.Sara'comunque il Consiglio dei ministri a decidere collegialmentecome meglio valorizzare questo anniversario, ho solomanifestato la mia personale opinione su questo tema". (AGI)Red/Eli101637 FEB 11Nic