ITALIA 150: FINI, COESIONE E MITEZZA ANCHE DA ALTRE FESTE CIVILI

(AGI) - San Giovanni in Persiceto (Bo), 22 feb. - "Dobbiamovivere con rinnovato spirito di coesione anche le altrericorrenze civili, in quanto patrimonio morale che non deveessere mai messo in discussione". Lo ha detto il presidentedella Camera, Gianfranco Fini, riferendosi alle festivita' delprimo maggio, del 21 aprile, del 2 giugno e del 4 novembre,intervenendo in Comune a San Giovanni in Perspiceto, nelbolognese, in occasione delle iniziative per il 150esimoanniversario, tra cui la mostra 'Persiceto dall'Unita' allaCostituzione', allestita nelle sale del Municipio. Per Fini, "mai come quest'anno l'ideale di patria deveessere

(AGI) - San Giovanni in Persiceto (Bo), 22 feb. - "Dobbiamovivere con rinnovato spirito di coesione anche le altrericorrenze civili, in quanto patrimonio morale che non deveessere mai messo in discussione". Lo ha detto il presidentedella Camera, Gianfranco Fini, riferendosi alle festivita' delprimo maggio, del 21 aprile, del 2 giugno e del 4 novembre,intervenendo in Comune a San Giovanni in Perspiceto, nelbolognese, in occasione delle iniziative per il 150esimoanniversario, tra cui la mostra 'Persiceto dall'Unita' allaCostituzione', allestita nelle sale del Municipio. Per Fini, "mai come quest'anno l'ideale di patria deveessere vissuto come grande ideale civile". Serve dunqueritrovare, per il presidente della Camera, un rinnovato spiritodi coesione sociale. "Quali che siano le opinioni dei politicie dei cittdini - ha detto ancora Fini - l'Italia deve superare le divisioni manichee e quindi ritrovare la virtu' che vienericonosciuta al nostro popolo, cioe' - ha concluso ricordandoRoberto Bobbio - la mitezza". (AGI)Nic