ITALIA 150: DE MAGISTRIS, SU FESTA NON CI SI DIVIDE

(AGI) - Napoli, 17 mar. - "Oggi si festeggia l'Unita' diItalia e bisogna mettere da parte tutte le divisioni". Amargine della manifestazione organizzata a Napoli dal mondodell'associazionismo per festeggiare il 150esimo anniversariodall'unificazione nazionale, il candidato a sindaco di Napolidell'IdV, Luigi De Magistris, archivia cosi' le polemiche chehanno preceduto le celebrazioni. "Lo spirito giusto - chiarisce- sta nel tono e nelle parole utilizzati dal Presidente dellaRepubblica, Giorgio Napolitano". Con lo stesso spirito, l'ex pmdi Catanzaro sceglie di non replicare agli attacchi ricevutinegli ultimi giorni dal leader del movimento cinque stelleBeppe

(AGI) - Napoli, 17 mar. - "Oggi si festeggia l'Unita' diItalia e bisogna mettere da parte tutte le divisioni". Amargine della manifestazione organizzata a Napoli dal mondodell'associazionismo per festeggiare il 150esimo anniversariodall'unificazione nazionale, il candidato a sindaco di Napolidell'IdV, Luigi De Magistris, archivia cosi' le polemiche chehanno preceduto le celebrazioni. "Lo spirito giusto - chiarisce- sta nel tono e nelle parole utilizzati dal Presidente dellaRepubblica, Giorgio Napolitano". Con lo stesso spirito, l'ex pmdi Catanzaro sceglie di non replicare agli attacchi ricevutinegli ultimi giorni dal leader del movimento cinque stelleBeppe Grillo. "La divisione - dice non fa bene a chi vuolecambiare il Paese". Mettendo da parte ogni tipo di polemica, DeMagistris si concentra sul futuro della citta', che dovra'essere "piu' sicura e piu' solidale. Immagino una presenzamaggiore della polizia municipale e i mezzi pubblici apertianche di notte". Il sindaco di Napoli, secondo l'ex magistrato,"deve impersonare l'etica pubblica, avere una squadra dipersone competenti ed oneste e tenere la schiena dritta persbarrare la strada agli intrecci criminali". Il palazzo delComune, prosegue, deve essere una casa aperta ai cittadini, inmodo da offrire loro massima trasparenza, anche per evitarecricche ed episodi di corruzione". De Magistris chiarisce poidi non voler fare "processi a chi ha guidato la citta' finora.Adesso pero' serve un nuovo sindaco e bisogna mettere da parteil compromesso morale che finora e' albergato al Comune". DeMagistris boccia infine la scelta del governo nazionale diproseguire sulla strada del nucleare, nonostante quello che staaccadendo negli ultimi tempi in Giappone, e chiarisce che inCampania "non c'e' alcuna possibilita' di costruire impianti diquesto tipo. Siamo soggetti a rischio sismico e a fenomeni dibradisismo: solo una mente criminale puo' pensare di andareavanti su questa strada". (AGI)Na4/Dib