ITALIA 150: CONFAPI, FESTA NON SIA MACIGNO SU SPALLE PMI

(AGI) - Roma, 11 feb. - Confapi, la confederazione dellapiccola e media industria privata si dichiara fortementecontraria alla decisione di dare "effetti civili" allafestivita' del 17 marzo. "Spero che prevalga il senso diresponsabilita' e che non si tramuti la giusta esigenza dicommemorare una giornata storica in un danno per il sistemaeconomico - afferma Paolo Galassi, Presidente di Confapi - Ungiorno festivo in piu' rappresenterebbe un vero e propriomacigno, che ricadrebbe completamente sulle spalle delle Pmi,costrette a dover pagare per un giorno intero di mancataproduzione". "La fase e' ancora critica: solo

(AGI) - Roma, 11 feb. - Confapi, la confederazione dellapiccola e media industria privata si dichiara fortementecontraria alla decisione di dare "effetti civili" allafestivita' del 17 marzo. "Spero che prevalga il senso diresponsabilita' e che non si tramuti la giusta esigenza dicommemorare una giornata storica in un danno per il sistemaeconomico - afferma Paolo Galassi, Presidente di Confapi - Ungiorno festivo in piu' rappresenterebbe un vero e propriomacigno, che ricadrebbe completamente sulle spalle delle Pmi,costrette a dover pagare per un giorno intero di mancataproduzione". "La fase e' ancora critica: solo una Pmi su due ha chiusoil 2010 facendo utili e la situazione sul fronte occupazionalee' ancora pesante. Nonostante gli ultimi dati sulla produzioneindustriale siano ottimistici non possiamo permetterci diabbassare la guardia: questo e' il momento di stringere i dentie concentrarsi sulla ripresa lavorando di piu' - aggiungeGalassi - Il lavoro e' uno dei valori che sta alla base delnostro Paese; penso quindi che lavorare, per contribuireconcretamente all'uscita dalla crisi, sia il modo migliore perfesteggiare l'anniversario dell'unita' nazionale". (AGI)Red/Ila111253 FEB 11Nic