ITALIA 150: CISL, QUELLA DI CALDEROLI SPERIAMO SOLO UNA BATTUTA

(AGI) - Roma, 19 feb. - "Speriamo che quella del MinistroCalderoli sul Primo maggio sia stata solouna battuta infelice". Lo sostiene il Segretario Confederale della Cisl, PaoloMezzio,in merito all'ipotesi avanzata da Calderoli di abolire la festadel 1 maggio. "La festa del lavoro si celebra in tutti paesiliberi e democratici del mondo ed e' giusto continuare acelebrarla, senza fomentare ulteriori divisioni nel nostropaese. Quest'anno poi - afferma - abbiamo scelto come sindacatodi fare la mattina la manifestazione nella citta' di Marsala,dove avvenne lo sbarco dei Mille, proprio per riproporresimbolicamente il tema

(AGI) - Roma, 19 feb. - "Speriamo che quella del MinistroCalderoli sul Primo maggio sia stata solouna battuta infelice". Lo sostiene il Segretario Confederale della Cisl, PaoloMezzio,in merito all'ipotesi avanzata da Calderoli di abolire la festadel 1 maggio. "La festa del lavoro si celebra in tutti paesiliberi e democratici del mondo ed e' giusto continuare acelebrarla, senza fomentare ulteriori divisioni nel nostropaese. Quest'anno poi - afferma - abbiamo scelto come sindacatodi fare la mattina la manifestazione nella citta' di Marsala,dove avvenne lo sbarco dei Mille, proprio per riproporresimbolicamente il tema dell'unita' del nostro paese, che e' unaesigenza essenziale per affrontare con senso di responsabilita'e cooperazione i problemi sociali ed economici. Se la politicafacesse meno battute e si occupasse dei problemi veri dellagente invece di trovare ogni giorno ragioni per litigare,sarebbe un bene per tutti". (AGI)Nic