ITALIA 150: CHIESTA SEDUTA SOLENNE CONSIGLIO PROVINCIALE CHIETI

(AGI) - Chieti, 9 nov. - Il capogruppo del PDL al Consiglioprovinciale di Chieti, Paolo Sisti, ha presentato un ordine delgiorno per chiedere la convocazione di una seduta solenne delConsiglio provinciale per celebrare i 150 anni dell'Unita'd'Italia. "La conoscenza e la valorizzazione della propriastoria e' fondamentale per la coscienza e l'identita' di unpopolo - dichiara Sisti - ed il futuro di una comunita' sicostruisce sulla consapevolezza del proprio passato. Nel 2011ricorre il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia epertanto e' indispensabile celebrare adeguatamente talericorrenza anche nella nostra Provincia, per riflettere sulsignificato

(AGI) - Chieti, 9 nov. - Il capogruppo del PDL al Consiglioprovinciale di Chieti, Paolo Sisti, ha presentato un ordine delgiorno per chiedere la convocazione di una seduta solenne delConsiglio provinciale per celebrare i 150 anni dell'Unita'd'Italia. "La conoscenza e la valorizzazione della propriastoria e' fondamentale per la coscienza e l'identita' di unpopolo - dichiara Sisti - ed il futuro di una comunita' sicostruisce sulla consapevolezza del proprio passato. Nel 2011ricorre il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia epertanto e' indispensabile celebrare adeguatamente talericorrenza anche nella nostra Provincia, per riflettere sulsignificato e sul valore attuale dell'Italia unita, qualepatrimonio culturale, sociale, economico e storico. La Provincia di Chieti - continua Sisti - deve promuovereassieme ad Enti, comitati ed associazioni, iniziativeculturali, rassegne, incontri di studio e manifestazioni perapprofondire il percorso storico che ha portato all'Unita'd'Italia, 'una d'arme, di lingua, d'altare, di memorie, disangue e di cor (A.Manzoni)', soprattutto per far comprenderealle nuove generazioni il significato vero e profondodell'identita' nazionale. Pertanto ho richiesto la convocazionedi una seduta solenne del Consiglio provinciale per celebrarela ricorrenza del 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia".(AGI)Com/Ett