ITALIA 150: AL SALONE LIBRO TORINO MOSTRA DEI TESTI SIMBOLO

(AGI) - Torino, 1 mar. - Un secolo e mezzo di storia, cultura,costume e creativita' attraverso i testi-simbolo, gli autori,gli editori e i fenomeni che piu' hanno contribuito a formarela cultura italiana e la memoria condivisa. E' la mostra"1861-2011. L'Italia dei Libri" e sara' il principalecontributo del Salone Internazionale del Libro di Torino alcalendario di eventi che il Paese dedica al 150esimoanniversario dell'Unita' d'Italia. L'Italia dei Libri, nata daun'idea di Rolando Picchioni, e' prodotta dalla Fondazione peril Libro, la Musica e la Cultura assieme a Telecom Italia, erappresenta una delle

(AGI) - Torino, 1 mar. - Un secolo e mezzo di storia, cultura,costume e creativita' attraverso i testi-simbolo, gli autori,gli editori e i fenomeni che piu' hanno contribuito a formarela cultura italiana e la memoria condivisa. E' la mostra"1861-2011. L'Italia dei Libri" e sara' il principalecontributo del Salone Internazionale del Libro di Torino alcalendario di eventi che il Paese dedica al 150esimoanniversario dell'Unita' d'Italia. L'Italia dei Libri, nata daun'idea di Rolando Picchioni, e' prodotta dalla Fondazione peril Libro, la Musica e la Cultura assieme a Telecom Italia, erappresenta una delle piu' attese novita' della 24esimaedizione del Salone, in programma al Lingotto Fiere e all'Ovaldi Torino da giovedi' 12 a lunedi' 16 maggio. La mostra e'realizzata con il sostegno del ministero per i Beni e leAttivita' Culturali e del Comitato Italia 150. Il SaloneInternazionale del Libro e' promosso dalla Fondazione per ilLibro, la Musica e la Cultura ed e' organizzato da LingottoFiere - Gl Events Italia, con la segreteria organizzativa diBiella Intraprendere. La mostra sara' ospitata, all'interno delSalone, negli spazi dell'Oval, nei cui ambienti lamanifestazione torinese si espande per la prima volta oltre aitradizionali padiglioni di Lingotto Fiere. La mostra e' curatada Gian Arturo Ferrari, gia' direttore generale di MondadoriLibri e ora presidente del Centro per il Libro e la Lettura, edErnesto Ferrero. Assieme a loro hanno lavorato un Comitatoscientifico e un Comitato esecutivo, formati da studiosi,docenti, esperti e rappresentanti delle istituzioni e dellecategorie professionali legate alla filiera del libro, cui sideve la scelta di temi, opere, autori e indirizzi espositivi. L'allestimento e' ideato dall'architetto Massimo Venegoni.Ilpercorso espositivo e' articolato in cinque filoni: i 150Grandi Libri, i 15 Superlibri, i 15 Personaggi, gli Editori, iFenomeni Editoriali. Quindici come i decenni di questo secolo emezzo. Conclusione ideale e punto d'arrivo del percorsoespositivo sara' l'area centrale, ideata assieme a TelecomItalia: il cosiddetto "sedicesimo decennio", che offrira' unosguardo interattivo sul futuro del libro fra digitale ede-Book. A Salone concluso, e' in previsione il riallestimentodella mostra presso la Biblioteca Nazionale Universitaria diTorino per il mese di giugno e nei mesi successivi in altrecitta' italiane. (AGI)Nic