ITALIA 150: A TORINO CREATO IL NUOVO PARCO DELLA DORA

(AGI) - Torino, 16 gen. - Rivalutare la zona della Dora,rendendola piu' integrata con il resto della citta' esviluppare il tessuto urbano: questo il lascito che Torinoavra' dai festeggiamenti per i 150 anni dell'Unita' d'Italia. Si tratta di uno dei dieci progetti varati in occasionedell'anniversario del 1861, insieme a inteventi in altre citta'del Piemonte, come Novara, e delle altre regioni italiane. Nel 1998 si diede vita al Programma di RiqualificazioneUrbana con l'obiettivo di trasformare l'area industriale Spina3 in un parco di circa 40 ettari che sfruttasse le qualita' delpaesaggio e donasse una

(AGI) - Torino, 16 gen. - Rivalutare la zona della Dora,rendendola piu' integrata con il resto della citta' esviluppare il tessuto urbano: questo il lascito che Torinoavra' dai festeggiamenti per i 150 anni dell'Unita' d'Italia. Si tratta di uno dei dieci progetti varati in occasionedell'anniversario del 1861, insieme a inteventi in altre citta'del Piemonte, come Novara, e delle altre regioni italiane. Nel 1998 si diede vita al Programma di RiqualificazioneUrbana con l'obiettivo di trasformare l'area industriale Spina3 in un parco di circa 40 ettari che sfruttasse le qualita' delpaesaggio e donasse una nuova identita' al quartiere gia' inforte crescita. La progettazione del Parco Dora sfrutta i seguenti elementidel parco: 1) l'integrazione della Dora; 2) la rivalutazione diquanto e' gia' esistente; 3) la connessione del parco con lacitta'. Gia' nel corso dell'evoluzione industriale, la Dora eraun punto di attrazione ed un fattore essenziale per ilquartiere Spina 3. L'obiettivo del progetto "Torino - Citta'd'acqua" e' stato quello di migliorare qualitativamente ilfiume e farlo riscoprire dagli abitanti della citta'. Il corsodel fiume rappresentera' la spina dorsale del nuovo parco ediventera' quindi un elemento centrale di congiunzione tra levarie parti di questo. Per la realizzazione del Parco Dora sono stati previsticomplessivamente 5 interventi, di cui 3 sono a totalefinanziamento statale:I Lotto Funzionale - Area Michelin;II lotto Michelin si estende su una superficie di circa 87.000m2. Il territorio e' ampio e dominato dallo presenza della Dorache, insieme a filari d'alberi di grande valore storico,caratterizzano l'area. II Lotto Funzionale - Area Ingest;Il territorio dell'area Ingest comprende circa 47.000 m2. Inquesto lotto saranno realizzati un giardino pubblico, deigiardini acquatici, l'hortus conclusus e zone aperte conboschetti e prati destinate ad attivita' ricreative. III Lotto Funzionale - Area Vitali. L'area Vitali e' la zona centrale del Parco Dora nonche'l'area piu' estesa, occupando circa 90.000 m2. Al centrodell'Area Vitali e' presente l'ex capannone dell'acciaieria. Lasua ristrutturazione rappresentera' una grande scenografia, unluogo di incontro e di collegamento. E' inoltre previsto ungiardino che seguira' l'ordinamento lineare del vecchiocapannone.(AGI)Nic