ITALIA 150: A TEATRO I NOVE MESI DELL'OCCUPAZIONE DI ROMA

(AGI) - Roma, 8 mar. - I nove mesi di occupazione, vissuti condolore e comicita', in una Roma sorniona, sorpresa dallaguerra. In occasione delle celebrazioni per i 150 annidell'Unita' d'Italia, il Gruppo Teatro Essere presenta, con ilpatrocinio dell'Anpi, dell'Upter e di Upter Solidarieta', "4Giugno 1944 - Roma Libera", uno spettacolo sui nove mesi dioccupazione e sulla Liberazione della capitale, scritto ediretto da Tonino Tosto. Il teatro dell'Angelo di Romaospitera' inoltre una mostra fotografica di materiale fornitodall'Anpi e oggetti messi a disposizione dal Museo dello Sbarcodi Anzio. Durante una trasmissione televisiva,

(AGI) - Roma, 8 mar. - I nove mesi di occupazione, vissuti condolore e comicita', in una Roma sorniona, sorpresa dallaguerra. In occasione delle celebrazioni per i 150 annidell'Unita' d'Italia, il Gruppo Teatro Essere presenta, con ilpatrocinio dell'Anpi, dell'Upter e di Upter Solidarieta', "4Giugno 1944 - Roma Libera", uno spettacolo sui nove mesi dioccupazione e sulla Liberazione della capitale, scritto ediretto da Tonino Tosto. Il teatro dell'Angelo di Romaospitera' inoltre una mostra fotografica di materiale fornitodall'Anpi e oggetti messi a disposizione dal Museo dello Sbarcodi Anzio. Durante una trasmissione televisiva, una testimoneripercorre la sua vita, partendo dall'entrata in guerra del 10giugno 1940, proseguendo con il racconto del bombardamento diSan Lorenzo del 19 luglio del '43 e concludendo i suoi ricordicon la Liberazione di Roma da parte degli anglo-americani il 4giugno del 1944. La donna racconta quanto avvenuto in unapiazzetta romana attorno alla quale, insieme alle piccolestorie, scorrono le immagini della grande tragedia che si staconsumando in tutta Europa. La commedia sara' in scena dal 10al 20 marzo. La memoria dell'anziana signora si materializza sul palcocon filmati d'epoca, canzoni e musiche (originali e composteper l'occasione) e scene di "normalita'" quotidiana. Questacommedia della memoria vuole essere una coinvolgentetestimonianza del coraggio di tanti sconosciuti cittadini edella gioia della Liberazione tanto attesa. La rappresentazione si afferma come una strategia positivadi fronte all'oblio e alla dimenticanza storica e civile: inquesto modo il teatro svolge la funzione civile e sociale dipreservare la storia dal silenzio, dall'abbandono e dal"calcolato" revisionismo. Lo spettacolo e' stato rappresentatovarie volte in Italia e all'estero. A Palazzo Valentini, il 6giugno 2004, in occasione del sessantesimo anniversarioLiberazione di Roma; al Parco della Musica per la Giornatadella memoria organizzata dal Comune nel 2005; alla GeorgetownUniversity di Washington nel 2006; all'History Center diPittsburgh nel 2006; al Theatre Synod Hall di Pittsburgh(American Italian Cultural Institute) nel 2006; al TeatroClarice Smith Center della Universita' del Maryland nel 2006 eal Cervantes di Buenos Aires nel maggio 2010. (AGI)Nic