ITALIA 150: A ROMA LE OPERE D'ARTE SALVATE DA FORZE ORDINE

(AGI) - Roma, 31 mar. - Dipinti di Raffaello, Tintoretto eTiepolo, ma anche manufatti, sculture, tessuti, maioliche ereperti archeologici di diversi periodi. La mostra "Arte forzadell'Unita' - Unita' forza dell'arte", che si terra' a Roma dal20 aprile all'11 settembre, nelle sale storiche di CastelSant'Angelo, e' inserita nel programma delle celebrazioni per i150 anni dell'Unita' d'Italia e ha come scopo quello diraccontare quanto e' stato fatto e si continua a fare in tuttoil Paese nel campo della tutela e della salvaguardia dell'arte.La prima sezione e' dedicata alla legislazione e informa,attraverso pannelli

(AGI) - Roma, 31 mar. - Dipinti di Raffaello, Tintoretto eTiepolo, ma anche manufatti, sculture, tessuti, maioliche ereperti archeologici di diversi periodi. La mostra "Arte forzadell'Unita' - Unita' forza dell'arte", che si terra' a Roma dal20 aprile all'11 settembre, nelle sale storiche di CastelSant'Angelo, e' inserita nel programma delle celebrazioni per i150 anni dell'Unita' d'Italia e ha come scopo quello diraccontare quanto e' stato fatto e si continua a fare in tuttoil Paese nel campo della tutela e della salvaguardia dell'arte.La prima sezione e' dedicata alla legislazione e informa,attraverso pannelli didattici e documenti, sulle leggi ditutela approvate dal periodo pre-unitario ai giorni nostri. Laseconda sezione riguarda invece la salvaguardia dell'artedurante la seconda guerra mondiale e contiene alcune delleopere che furono salvate dalla distruzione durante il conflittoda personaggi quali Palma Bucarelli e Rodolfo Siviero. Nellaterza sezione si trovano opere restaurate dall'IstitutoSuperiore di Conservazione e Restauro (ISCR) e dall'Opificiodelle Pietre Dure. La quarta e ultima sezione e' dedicataall'operato delle forze dell'ordine in cui si da' conto deisuccessi di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Statonel recupero delle opere d'arte. "Sono tante le opere cheperdiamo ma sono anche tantissime quelle che recuperiamo", hasottolineato alla presentazione il soprintendente ad interimdell'Opificio delle Pietre Dure, Cristina Acidini, mentre ilcomandante dei Carabinieri del nucleo Tutela PatrimonioCulturale, Pasquale Muggeo, ha spiegato: "Siamo i baluardicontro gli attacchi all'arte e determinanti per oltre il 50 percento delle opere d'arte recuperate in tutto il mondo". Dopoaver evidenziato che l'ISCR e' "un modello in tutto il mondo",il sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro ha dettoche si tratta di una mostra "politicamente importante" che e'stata "giustamente inserita nelle celebrazioni per il 150esimoanniversario dell'Unita' d'Italia". L'esposizione e' promossadal Polo Museale della citta' di Roma, ideata e organizzata dalCentro Europeo del Turismo e vi partecipa lo Stato Maggioredell'esercito.(AGI)