ITALIA 150: 25-26/3 AD ASCOLI LA STORIA RACCONTATA DA PETACCO

(AGI) - Ascoli Piceno, 22 mar. - Due incontri con lo scrittore,storico e giornalista Arrigo Petacco, sono stati organizzatiper venerdi 25 e sabato 26 marzo dall'Amministrazioneprovinciale di Ascoli Piceno, nell'ambito delle celebrazioniper il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia. Il ciclo diconferenze dal titolo 'La complessa vicenda dell'Unita'd'Italia', al quale partecipera' in seguito anche GiordanoBruno Guerri, vedra' Petacco intervenire sui grandi temi dellastoria d'Italia, dal Risorgimento ad oggi, prima presso l'aulaconsiliare della Provincia, ad Ascoli, nel pomeriggio divenerdi' prossimo, e poi sabato alla sala conferenze dell'HotelCalabresi, a San Benedetto del Tronto.

(AGI) - Ascoli Piceno, 22 mar. - Due incontri con lo scrittore,storico e giornalista Arrigo Petacco, sono stati organizzatiper venerdi 25 e sabato 26 marzo dall'Amministrazioneprovinciale di Ascoli Piceno, nell'ambito delle celebrazioniper il 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia. Il ciclo diconferenze dal titolo 'La complessa vicenda dell'Unita'd'Italia', al quale partecipera' in seguito anche GiordanoBruno Guerri, vedra' Petacco intervenire sui grandi temi dellastoria d'Italia, dal Risorgimento ad oggi, prima presso l'aulaconsiliare della Provincia, ad Ascoli, nel pomeriggio divenerdi' prossimo, e poi sabato alla sala conferenze dell'HotelCalabresi, a San Benedetto del Tronto. Palazzo San Filippo. "Con grande soddisfazione abbiamo organizzato questequalificate iniziative per offrire spunti di riflessione edapprofondimenti sulla storia del nostro Paese e del nostroTerritorio dopo l'Unita' d'Italia - dichiara il presidente delconsiglio provinciale Armando Falcioni. Per questo ringraziotutti i componenti del comitato promotore, dagli assessori econsiglieri Andrea Antonini, a Raffaele Rossi e AndreaCardilli fino agli esperti Mario D'Emidio e Antonio D'Isidoro,che stanno lavorando con grande impegno e passione per questemanifestazioni che intendono costituire un momento dicondivisione, di analisi e di matura riflessione per conosceremeglio il nostro passato ed il percorso unitario. Solo cosi'una nazione che vuole essere un grande paese eviterebbe tantiluoghi comuni e frasi fatte, equivoci ed incomprensioni cheancora caratterizzano la quotidiana convivenza tra le tanterealta' della nostra amata Italia". (AGI)Ap1/Mav