CINA: ANCORA TERRORE A SCUOLA, A COLPIRE NON UN FOLLE MA UNA GANG

(AGI) - Haikou, 19 mag. - E' di nuovo terrore nelle scuolecinesi. Stesso lo scenario ma diversi i protagonisti: questavolta non si tratta di un folle che si scaglia contro deibambini, bensi' di un regolamento di conti tra gang giovaniliavvenuto in una scuola professionale della provinciadell'Hainan. Intorno alla mezzanotte quattro studentidell'Istituto tecnologico dell'Hainan sono stati aggrediti daun gruppo di ragazzi armati di coltelli in seguito a unadiscussione, attirando l'attenzione dei passanti che hannosubito chiamato la polizia. Dopo essere stati interrogati, glistudenti sono stati rilasciati e la polizia ha abbandonato la

(AGI) - Haikou, 19 mag. - E' di nuovo terrore nelle scuolecinesi. Stesso lo scenario ma diversi i protagonisti: questavolta non si tratta di un folle che si scaglia contro deibambini, bensi' di un regolamento di conti tra gang giovaniliavvenuto in una scuola professionale della provinciadell'Hainan. Intorno alla mezzanotte quattro studentidell'Istituto tecnologico dell'Hainan sono stati aggrediti daun gruppo di ragazzi armati di coltelli in seguito a unadiscussione, attirando l'attenzione dei passanti che hannosubito chiamato la polizia. Dopo essere stati interrogati, glistudenti sono stati rilasciati e la polizia ha abbandonato la'scena'. Ma l'incubo non era ancora finito: qualche ora dopo,alla banda si sono aggiunti altri ragazzi provenienti dai paesivicini. Il gruppo formato da piu' di dieci persone e armato dicoltelli e mannaie ha distrutto i dispositivi di sorveglianzadella scuola e, piombato nei dormitori, ha colpito altri novestudenti. Dei tredici ragazzi solo due sono stati gravementeferiti e trasferiti nell'ospedale della citta' dove sono statisubito operati. Non sono in pericolo di vita. L'attacco segue di pochi giorni quello sanguinoso contro unasilo di un villaggio della provincia Shaanxi, costato la vitaa sette bambini e due donne. Oggi AgiChina24(www.agichina24.it) dedica un focus a fenomeno che inquieta laCina e che mostra la vulnerabilita' del sistema scolastico difronte agli accessi di follia in una societa' sempre piu'competitiva e sotto pressione. (AGI)