A NAPOLI UNA MOSTRA PER CELEBRARE REGINA MARGHERITA

(AGI) - Napoli, 27 gen. - Quadri, litografie, documenti, abitie arredi per raccontare, attraverso il personaggio, un'epoca euna storia. La mostra dedicata a Margherita di Savoia, primaregina d'Italia, sara' il grande evento con il quale Napolicelebrera' i 150 anni dell'unita' d'Italia. Per l'occasionePalazzo Reale aprira' tutte le sue sale, per un percorso chesara' anche multimediale. La mostra, organizzata con l'altopatronato del Presidente della Repubblica, sara' inaugurata il17 marzo prossimo e sara' aperta al pubblico fino a luglio,quando si spostera' nella Villa Reale di Monza, residenza primaasburigica poi dei re d'Italia,

(AGI) - Napoli, 27 gen. - Quadri, litografie, documenti, abitie arredi per raccontare, attraverso il personaggio, un'epoca euna storia. La mostra dedicata a Margherita di Savoia, primaregina d'Italia, sara' il grande evento con il quale Napolicelebrera' i 150 anni dell'unita' d'Italia. Per l'occasionePalazzo Reale aprira' tutte le sue sale, per un percorso chesara' anche multimediale. La mostra, organizzata con l'altopatronato del Presidente della Repubblica, sara' inaugurata il17 marzo prossimo e sara' aperta al pubblico fino a luglio,quando si spostera' nella Villa Reale di Monza, residenza primaasburigica poi dei re d'Italia, dove nel 1900 Umberto I mori',in seguito all'attentato subito. "La regina tornera' a casa -spiega il direttore generale del ministero dei Beni CulturaliMario Resca, intervenendo alla presentazione dell'evento diPalazzo Reale a Napoli - E' una scelta anche simbolica perlegare le due citta'. Per ricchezza espositiva e innovativoutilizzo di materiali audio visivi e' sicuramente paragonabilealla mostra in corso su Vittorio Emanuele II a Torino, di cuisono certo replichera' il successo di visitatori e critica".Per Resca l'evento rappresenta anche "un'opportunita'importante per Napoli, per il suo rilancio turistico in unmomento difficile, dove la cultura puo' offrire anche unaricaduta economica considerevole". Finanziata dalla RegioneCampania con un contributo di 200mila euro, la mostra e'sostenuta dal minstero dei Beni Culturali, dall'assessoratoalla Cultura della Regione Lombardi, dall'apporto di sponsorprivati e dalla fondazione Dnart. Tutti contribuiranno per ilbudget complessivo di un milione e mezzo di euro. "La mostrarappresenta non solo un progetto espositivo originale earticolato - spiega l'assessore regionale ala Cultura CaterinaMiraglia - che offre lo sguardo su un'intera epoca, ma ancheun' occasione di valorizzazione del patrimonio storico earchitettonico del nostro territorio". Un'ampia sezioneraccontera' il 'mondo nuovo', nelle trasformazioni tecnologichee nelle scoperte scientifiche che il 900 porto' anche a Napoli."Il progetto - spiega Elena Fontanella, presidente dellafondazione Dnart - potra' avvicinare un pubblico ampio aun'eccellenza del nostro patrimonio artistico offrendo un nuovomodello di esperienza culturale". (AGI).