150 ITALIA: ZAFFINI(FLI), PRETESTUOSO ECLISSARE CELEBRAZIONI

(AGI) - Perugia, 1 mar. - "Una 'borgheziata' dietro l'altra e'cio' a cui ci sta abituando il giovane leghista catapultato inConsiglio regionale all'ultima tornata elettorale: speriamo chenon arrivi a dare del 'porci o maiali', emulando il trombonescomentore piemontese, a chi ritiene di avere una sola bandiera incui riconoscersi, a chi contribuisce allo sviluppo dell'interanazione oppure a chi (in senso molto piu' nazionalpopolare)tifa gli azzurri". E' quanto replica il consigliere di Futuro eliberta' per l'Italia in Umbria, Franco Zaffini, in risposta alcomunicato con cui la Lega nord rende noto che non sara'

(AGI) - Perugia, 1 mar. - "Una 'borgheziata' dietro l'altra e'cio' a cui ci sta abituando il giovane leghista catapultato inConsiglio regionale all'ultima tornata elettorale: speriamo chenon arrivi a dare del 'porci o maiali', emulando il trombonescomentore piemontese, a chi ritiene di avere una sola bandiera incui riconoscersi, a chi contribuisce allo sviluppo dell'interanazione oppure a chi (in senso molto piu' nazionalpopolare)tifa gli azzurri". E' quanto replica il consigliere di Futuro eliberta' per l'Italia in Umbria, Franco Zaffini, in risposta alcomunicato con cui la Lega nord rende noto che non sara'presente in Aula in occasione della seduta celebrativa del150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia, calendarizzata peril 16 marzo. "E' mia intenzione sottolineare che anche la Lega- afferma Zaffini -, seppur per breve periodo, ha ricevutobenefici dal sistema partitico della prima Repubblica, proprioda quelle forze politiche che adesso il 'carroccino'dell'Umbria addita come responsabili del debito pubblico inItalia, senza considerare che lo stesso partito di Bossi e' daoltre vent'anni, a fasi alterne, forza di Governo dell'Italia,mica della Padania". Secondo il consigliere Zaffini e'"assolutamente pretestuoso invocare la crisi economica per nonfesteggiare i 150 anni dell'unita', a maggior ragione in unanno in cui le aziende si fermeranno meno del solito, vista laconcomitanza di giorni festivi e domeniche". "E' stato untentativo maldestro e pregno della piu' becera ideologia -afferma l'esponente di Futuro e liberta' - quello di volereclissare le celebrazioni che, mai come in questo momento,ritengo siano doverose e utili a ricordare come e perche'l'Italia, pur nelle sue contraddizioni e differenze, siadiventata e continui ad essere una Nazione". (AGI)Pg2/Sep