150 ITALIA: MARINI, UMBRIA PRONTA A RACCOGLIERE SFIDA FEDERALISTA

(AGI) - Perugia, 16 mar. - I valori che ispirarono i grandipersonaggi della storia nazionale, da Mazzini a Garibaldi, daCavour agli umbri Guardabassi, Colomba Antonietti, a lottareper l'Unita' d'Italia, fino al tema del federalismo qualeoccasione per realizzare appieno il dettato costituzionale chesancisce l'indivisibilita' della Repubblica italiana: sonostati questi i temi salienti del discorso pronunciato oggidalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nellaseduta solenne del Consiglio regionale straordinariodell'Umbria, per celebrare il 150esimo anniversario dell'Unita'd'Italia. "Celebrare gli anniversari degli eventi principalidel paese a cui si appartiene e nel quale si vive

(AGI) - Perugia, 16 mar. - I valori che ispirarono i grandipersonaggi della storia nazionale, da Mazzini a Garibaldi, daCavour agli umbri Guardabassi, Colomba Antonietti, a lottareper l'Unita' d'Italia, fino al tema del federalismo qualeoccasione per realizzare appieno il dettato costituzionale chesancisce l'indivisibilita' della Repubblica italiana: sonostati questi i temi salienti del discorso pronunciato oggidalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nellaseduta solenne del Consiglio regionale straordinariodell'Umbria, per celebrare il 150esimo anniversario dell'Unita'd'Italia. "Celebrare gli anniversari degli eventi principalidel paese a cui si appartiene e nel quale si vive - ha dettoMarini - e' un elemento costitutivo della propria identita'nazionale. L'Italia di oggi e' un paese di oltre 60 milioni diitaliani con una presenza di oltre 5 milioni di cittadinistranieri; il 99% dei cittadini e' alfabetizzato e la duratamedia della vita e' di 80 anni, anche se si trova ad affrontaresfide difficili in cui occorre saper realizzare riformeeconomico-sociali e politico istituzionali, fondamentali persostenere la ripresa economica, rilanciare l'occupazione,modernizzare il Paese". "Mentre ricordiamo i 150 annidell'unita' del Paese - ha detto ancora Marini -, non possiamonon richiamare le nuove sfide che anche l'Umbria ha difronte:la forza di reazione e ripresa ad una crisi economico efinanziaria che ha colpito il tessuto economico e la strutturaproduttiva della regione, le nuove opportunita' di lavoro inmodo particolare per i giovani e le donne, marginalizzati inlavori precari, meno retribuiti e con incerte opportunita'professionali, una nuova fase dello sviluppo economico piu'capace di misurarsi con l'ambiente e con la salvaguardia deibeni naturali comuni, una trasformazione sociale con lapresenza di oltre il 10 per cento di nuovi umbri, cittadiniimmigrati di prima e seconda generazione che hanno scelto lanostra terra per vivere e lavorare, il cambiamento tecnologicoe l'emergere di una nuova generazione di nativi digitali checontribuira' a modificare relazioni e processi produttivi"."L'Umbria oggi - ha concluso la presidente - e' pronta araccogliere la sfida federalista per andare oltre ilregionalismo. Per costruire federalismo garantito dallaCostituzione italiana, i cui articoli, principi, garanzie econtenuti rimangono sicuramente l'opera di piu' alto valore emorale di questi 150 anni di storia italiana".(AGI)Pg2/Mav