Proiezione web serie finaliste chiude la tre giorni romana

(AGI) - Roma, 27 set - Oggi giornata conclusiva della terzaedizione del Roma Web Fest. Questa mattina si sono svolte leproiezioni delle web serie finaliste, alle quali ha preso parteanche il consigliere Rai Carlo Freccero (giurato di questaedizione). Nel pomeriggio la proiezione dei prodotti frutto delconcorso 'La bottega delle web serie', progetto del PremioSolinas realizzato in collaborazione con Rai Fiction. A seguiregli incontri per le proposte dei creativi che vogliono prendereparte alla nuova edizione della 'Bottega delle web serie' el'incontro con gli ospiti internazionali chiamati a parlaredella situazione produttiva nei

(AGI) - Roma, 27 set - Oggi giornata conclusiva della terzaedizione del Roma Web Fest. Questa mattina si sono svolte leproiezioni delle web serie finaliste, alle quali ha preso parteanche il consigliere Rai Carlo Freccero (giurato di questaedizione). Nel pomeriggio la proiezione dei prodotti frutto delconcorso 'La bottega delle web serie', progetto del PremioSolinas realizzato in collaborazione con Rai Fiction. A seguiregli incontri per le proposte dei creativi che vogliono prendereparte alla nuova edizione della 'Bottega delle web serie' el'incontro con gli ospiti internazionali chiamati a parlaredella situazione produttiva nei loro Paesi: Katherine FongYoneda (Usa), Young Man Kang (Korea), Gwendal Biscueil(Francia).E' tempo di bilanci per il Roma Web Fest. La prima delle tregiornate del Roma Web Fest e presentata dal Direttore Artisticoe ideatrice Janet De Nardis e' iniziata con il panel Il taxcredit per le opere crossmediali e webnative. Mario La Torre (Universita' di Roma La Sapienza) e BarbaraBettelli (Belaw), hanno saputo sintetizzare le necessita' diautori e investitori nell'avere un filo diretto dicomunicazione per sfruttare i vantaggi derivanti dai successilegislativi di questi anni in merito alla defiscalizzazione,per chi investe nel cinema e nell'audiovisivo. Giulia Fundaro'(Avvocato) e Federico Giuseppini (Cineconsulting Group) hannomesso in evidenza il successo di chi, con lungimiranza, hainvestito nel settore. In merito sono intervenuti Luca Milano(Vice direttore Rai Fiction) e Valerio Bergesio (Filmmaker). Grande interesse ha riscosso anche il workshop con la traineramericana Kathie Fong Yoneda (delegata del Los Angeles WebFest), nel quale e' stata trattata la pratica del pitching,oramai ampliamente utilizzata in tutto il settore audiovisivo. E' stato presentato, poi, il progetto Il Protagonista 2.0,promosso da ANICA, FAPAV, MPA e UNIVIDEO in collaborazione conYouTube. Moderatore della tavola rotonda, Marco Spagnoli(responsabile artistico del progetto). Sono intervenutiFederico Bagnoli Rossi (Segretario generale FAPAV), EnricoBellini (Pubblic Policy Senior Analyst Google/YouTube), PabloCappellato (Finalista Il protagonista), Luigi De Laurentis(Produttore Filmauro), Stefano Fresi (attore), Fabrizio Ioli(Vice Presidente Sales and retail Warner Bros EntertainmentItalia), Greta Scarano (attrice). Luigi De Laurentiis haspostato il tema del dibattito sul versante cinematografico,scatenando un confronto costruttivo in merito all'esigenzadell'industria audiovisiva italiana di aggiornarsicostantemente. Il panel La web serie fuori dal web: i network di ricerca hatrattato la diffusione delle web serie all'interno del circuitoistituzionale. Aumentano i corsi universitari, i progetti diricerca, i convegni internazionali e le giornate di studiosull'argomento. Si viene a delineare un aspetto interessante:tutti questi studi sono strutturati attraverso dei network chemettono insieme piu' realta' accademiche ed enti esterni. Sonointervenuti: Giusy Mandala' (esperta delle nuove realta'audiovisive) che ha moderato l'incontro, Mirko Lino (docente diStoria del Cinema presso l'Universita' dell'Aquila), GuidoGeminiani (produttore), Astutillo Smeriglia (filmmaker), FeliceV. Bagnato (documentarista), Roberto Venturini (Autore), ILicaoni (Francesca Detti e Alessandro Izzo). E' stato presentato in anteprima il cortometraggio Alice'sAdventures in Tuscany realizzato dal Digital Studio i Licaoni efinalizzato alla promozione turistica. E' stato la punta didiamante del progetto di marketing che il Porto di Livorno e laRegione Toscana, sotto l'Alto Patronato del Consolato Generaled'Italia di Miami, hanno lanciato negli Stati Uniti lo scorsomese di marzo durante il Cruise Shipping di Miami, la fieramondiale delle crociere. Mentre in sala Auditorium si svolgevano le proiezioni delle webseries in concorso, in sala Centro Archivi Roberto Bessi(produttore), Gloria Giorgianni (produttrice), Monica Savaresie Alberto Di Risio (produttrice e autore di Saturday NightFathers), moderati dalla direttrice del Roma Web Fest, Janet DeNardis discutevano la tematica del Branded Content, chepermette alle aziende di intercettare un pubblico piu' giovanee interessante dal punto di vista commerciale, attraversol'inserimento del proprio brand in prodotti webseriali. In anteprima si sono svolte le presentazioni di Oculos, unprogetto che porta le web serie a sperimentare un nuovosupporto: la visione a 360 gradi; Seconds (thriller-fantasy),prodotto realizzato dal Kino grazie all'entusiasmo di PaolaRandi; e Zombie "Z". Il panel VVVVID - L'impatto delle nuove piattaforme sullaproduzione audiovisiva mondiale ha proposto una sintesidell'offerta distributiva dei contenuti video su Internet e haanalizzato le nuove opportunita' che da essa derivano, conparticolare attenzione alle produzioni a basso costo. Gliospiti e il pubblico saranno coinvolti nell'identificazionedegli ingredienti fondamentali necessari per creare unecosistema sostenibile di contenuti seriali di elevata qualita'e ridotti costi di produzione. Sono intervenuti Paolo Baronciche ha moderato l'incontro (Co-founder e CEO di VVVVID), MatteoFago (Editore Left e investitore VVVVID), Gianluca Curti(Presidente Minerva Pictures), Danieli Pelli (Consiglieredelegato Askanews), Mandy Mometti (General Manager di Ynit). A chiudere la prima giornata di festival il panel Nexilia, chenasce per valorizzare il contenuto e il produttore, trovando lasoluzione migliore per generare economics e ridurre i costi,patrimonizzando l'identita' del partner. Il panel ha dato voceai protagonisti del web che hanno fatto (o vogliono fare) delleloro idee un business online affidandosi a Nexilia. Hannopartecipato Mariolina Simone (in arte LaMario, speakerradiofonica), Andrea Petroni (Travel Blogger), FedericoPalmaroli (autore), Gaspare Bitetto (Autore, satirico). Ospitiin streaming Giuliana Arcarese (in arte Makeup Delight, beautyblogger), Salvatore Aranzulla (Divulgatore informatico -video), Alisha Griffanti (Youtuber), Boban Pesovan(vignettista/illustrator satirico), ed Enrico Ghezzi (criticocinematografico/autore/conduttore tv), che ci ha raggiuntitramite un RVM. Durante il corso della giornata si sono svolti i pitch conbrand e produttori (Rai Fiction, Medusa, Kattleya, VVVVID, LuxVide, Endemol, Palomar, Fandango, Pubblispei, Fox). La seconda giornata, sabato 26 settembre, si apriva con ilpanel "Fabrique du cine'ma: la scrittura seriale". Mauro Uzzeo(sceneggiatore e regista per cinema, tv e fumetti) ha parlatoprincipalmente delle sue esperienze nell'ambito fumettistico,campo in cui la possibilita' di osare rispetto al mondo dellefiction e delle serie e' maggiore. Moderava Gabriele Niola(critico cinematografico e direttore artistico del Festival diTaormina) e sono interveunti Giovanni Maria Riccio (docente diDiritto europeo e comparato presso l'Universita' di Salerno),Tommaso Renzoni (sceneggiatore cinetelevisivo e giornalista),Tommaso Agnese (regista) e Ottavia Madeddu (sceneggiatrice).Alle ore 11.30 si svolgeva il panel "Web Movie o Web Series:ibridazioni possibili in scrittura, produzione e consumo". MaxGiovagnoli (primo transmedia producer in Italia) ha moderatogli ospiti Annamaria Granatello (direttore artistico del PremioSolinas) e Marcantonio Borghese (fondatore della Tea TimeFilm). Sono stati mostrati in anteprima i materiali di lancio(teaser e trailer) del web movie Monitor, con la partecipazionedel regista Alessio Luria. L'Istituto IED di Roma e New Mediaoffriranno al vincitore del Roma Web Fest 2015 una borsa distudio per il diploma triennale in Video Design/Filmmaking.In Sala Centro Archivi, Luca Vecchi (The Pills), RiccardoMilanesi (digital storyteller), Floriana Buonomo (LSB TheSeries), Nicoletta Cataldo (Assistente di produzione eDirettore di produzione) e Vincenzo Alfieri (Forse Sono Io)hanno partecipato al panel Web Serie e creativita',sottolineando quanto il mondo delle web series sia cambiato,virando da piccole produzioni rivolte agli appassionati delgenere a modello consolidato di narrazione nel mondodell'entertainment, diventando un veicolo di vere e propriecampagne di marketing e comunicazione per aziende e brand. Nonsono mancate le battute?Nel pomeriggio si e' svolto il panel Festival, Libri e WebSerie: come cambia la comunicazione, in cui Leonardo Paolillo(avvocato Studio legale Paolillo & Teti) ha condotto unaconversazione sulla velocita' di cambiamento nellacomunicazione dei prodotti digitali, transmediali e web nativie la loro ibridazione con media e istituzioni accademiche.Hanno partecipato Chiara Bressa (dottoressa in Comunicazione,Innovazione e Multimedialita'), laureata con la tesi "Se WaltDisney fosse vivo, condurrebbe web serie?"; Fabrizio Ferrari(founder e director di RIFF Awards/indiefilmchannel.tv); PippoVenditti (Banda della Masciona) che ha parlato dell'importanzadi internet per la promozione del territorio e in particolarmodo di come la web serie da lui creata abbia dato spazio allevoci fuori dal coro del Molise; Federico Pommier (direttore delMoliseCinema/direttivo Afic); e Andrea Minuz (docente di Storiadel Cinema presso Sapienza Universita' di Roma), che haannunciato il primo corso in Italia dedicato alle web series,che sara' attivato da Marzo 2016 a La Sapienza.Ultimo panel della giornata: Web Serie Promozione delTerritorio, il Ruolo delle Film Commission. Gabriele Niola(critico cinematografico e direttore artistico del Festival diTaormina) ha moderato una discussione incentrata sul marketingterritoriale relativo alla possibilita' di utilizzare lo spazioweb per la valorizzazione e la conoscenza del territorio,incentivando il turismo. La regione Toscana, dopo il successodi Elba realizzato da I Licaoni, ha voluto puntare sullo stessoteam di creativi per sviluppare un progetto web nativointeramente in inglese, Alice's Adventures in Tuscany (di cuic'e' stata l'anteprima venerdi' 25 Settembre 2015 al Roma WebFest).Sono intervenuti: Cristina Priarone (direttore generale di RomaLazio Film Commission), Stefania Ippoliti (presidente diItalian Film Commissions), Bruno Zambardino (docente diEconomia e Organizzazione del Cinema e della Televisione pressoSapienza Universita' di Roma) e i membri della web series AFamigghia (Angelo Campolo, Giuseppe Ministeri, GiuseppeContarini, Simone Corso, Francesco Natoli). Chiamato in causadurante la discussione, Mario La Torre, per avere delucidazionisulla legge del tax credit audiovisivo, tema che appassionatutti i giovani autori.Alle 17 si e' svolta l'anteprima delle due serie coprodotte daRai Fiction e Publispei, Come diventare popolari a scuola eCome sopravvivere a una sorella str***a. Erano presentiVerdiana Bixio (produttore), Marco Danieli (regista), DavideVizzini (montatore), Monica Rametta e Camilla Paterno'(sceneggiatrici), Andrea Lintozzi Senneca e Francesco Mura(attori di Come diventare popolari a scuola), Giorgia e GretaBerti (attrici di Come sopravvivere a una sorella str***a).Leonardo Ferrara (Rai Fiction), ha ricordato l'importanza dicostruire progetti che parlino ai giovani come in questo caso,attraverso dei tutorial divertenti.Ultimo evento della giornata, la premiazione dei Fashion Film,durante il quale sono stati proiettati i dieci fashion filmfinalisti e i nove omaggi a La Grande Bellezza. Nicole Toscanoha ottenuto il premio della rete per Little Steps. L'amore nonsi pensa (regia di Francesco Meliciani, fashion blogger MartinaChiella) si e' aggiudicato il premio Miglior Fashion Filmnell'ambito del contest Omaggio a La Grande Bellezza. Infine lagiuria - composta da Adriano Franchi (direttore generale diAltaRoma), Alessandro Saggioro (Direttore del Master in FashionStudies presso Sapienza Universita' di Roma), gli stilisti GaiMattiolo e Martino Midali, Sergio Valente (hair stylist),Eduardo Tasca (trend setter), Sabrina Persechino (architetto estilista), l'attrice Irene Ferri, Stefania Giacomini(fondatrice della web tv Good in Italy) e Gerry Santoro (hairstylist) - ha assegnato il premio Best Fashion Film a Mirror diChiara Battistini per Trussardi.I premiati riceveranno opere di artisti famosi, tra cui PaolaRomano, Anna Zavileiskaia, Victor Sheleg e i gioielli dellalinea ByLUDO di Ludovica Cirillo. Ospite d'eccezione ClarissaBurt. Vari altri vip si sono uniti alla cerimonia, da GloriaBellicchi a Garmy Sall, da Max Giusti a la Fashion BloggerMartina Mercedes Corradetti. .