Ucraina: in fin di vita la top gun prigioniera a Mosca

(AGI) - Mosca, 27 feb. - La top gun dell'esercito ucraino,Nadia Savchenko, detenuta a Mosca e in sciopero della fame da77 giorni, "potrebbe morire" a breve. A denunciarlo e' stataoggi Elena Masyuk, membro del Consiglio per i diritti umanisotto la presidenza russa, la quale - dopo aver visitato lapilota ucraina in carcere - ha scritto una lettera aperta,esortando a trasferire la donna agli arresti domiciliari. DalServizio penitenziario nazionale, pero', hanno subito smentitole condizioni critiche della detenuta. Trentatre anni, la Savchenko e' nelle mani dei russi dalloscorso giugno, catturata dai separatisti nell'Est

(AGI) - Mosca, 27 feb. - La top gun dell'esercito ucraino,Nadia Savchenko, detenuta a Mosca e in sciopero della fame da77 giorni, "potrebbe morire" a breve. A denunciarlo e' stataoggi Elena Masyuk, membro del Consiglio per i diritti umanisotto la presidenza russa, la quale - dopo aver visitato lapilota ucraina in carcere - ha scritto una lettera aperta,esortando a trasferire la donna agli arresti domiciliari. DalServizio penitenziario nazionale, pero', hanno subito smentitole condizioni critiche della detenuta. Trentatre anni, la Savchenko e' nelle mani dei russi dalloscorso giugno, catturata dai separatisti nell'Est e poi passataalle autorita' di Mosca, secondo le quali avrebbe da sola e inclandestinita' varcato la frontiera; a detta dell'accusa,sarebbe coinvolta nella morte di due giornalisti russi nelconflitto tra separatisti e forze di Kiev. .