SCIENZA, ALLA FARNESINA CONFRONTO ITALIA-USA SU "BEST PRACTICE"

(VELINO) Roma, 27 Giu - Si e' riunito alla Farnesina il gruppodi lavoro Italia-Usa su "scienze della terra e risorsenaturali", costituito con l'obiettivo di condividere attivita'di ricerca e sperimentazione a carattere multidisciplinare perassicurare lo sviluppo di conoscenze e metodologie. Al meeting,che si e' tenuto nell'ambito del piano di cooperazionescientifica e tecnologica tra Roma e Washington, hanno presoparte oltre cinquanta ricercatori collegati in videoconferenzadalle due sponde dell'Atlantico. A margine dell'evento, ilpresidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia(Ingv), Stefano Gresta, e il direttore dell'Ufficio programmiinternazionali di Usgs, Victor Labson, hanno siglato

(VELINO) Roma, 27 Giu - Si e' riunito alla Farnesina il gruppodi lavoro Italia-Usa su "scienze della terra e risorsenaturali", costituito con l'obiettivo di condividere attivita'di ricerca e sperimentazione a carattere multidisciplinare perassicurare lo sviluppo di conoscenze e metodologie. Al meeting,che si e' tenuto nell'ambito del piano di cooperazionescientifica e tecnologica tra Roma e Washington, hanno presoparte oltre cinquanta ricercatori collegati in videoconferenzadalle due sponde dell'Atlantico. A margine dell'evento, ilpresidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia(Ingv), Stefano Gresta, e il direttore dell'Ufficio programmiinternazionali di Usgs, Victor Labson, hanno siglato unalettera di intenti e un programma di iniziative congiunte nelcampo delle ricerche e delle tecnologie per il monitoraggiodelle aree sismiche e vulcaniche e l'approfondimento dellericerche in campo geofisico. "L'accordo sottoscritto mette inevidenza le tante aree di interesse comune tra i due istituti ele grandi potenzialita' della cooperazione sia in ambito diricerca che di monitoraggio geofisico e ambientale - hacommentato Gresta -. Piu' in generale, il meeting ospitato inFarnesina ha dimostrato quanto sia importante e costruttiva lacollaborazione tra i diversi attori italiani nel settore dellescienze della terra e delle risorse naturali e la conseguenteinterazione del nostro network nazionale con i colleghistatunitensi, per migliorare le conoscenze scientifiche etecnologiche anche mediante programmi di mobilita' tra iricercatori dei due paesi". Tra gli enti coinvolti, anche ilCnr, l'Agenzia spaziale italiana (Asi), l'Enea e la Nasa. vel.