Ritratti italiani Pinacoteca Bologna in mostra a Riga

(AGI) - Riga, 24 feb. - Ha aperto i battenti a Riga la mostra"Due secoli di ritratti italiani dal 1580 al 1780", cheriunisce 40 opere tardo-manieriste e barocche di vari maestriitaliani tra cui Guido Reni, Guercino, i fratelli Carracci,Lavina Fontana e altri, provenienti dalla Pinacoteca Nazionaledi Bologna. L'esposizione, ospitata nel 'Museo della Borsa'nella capitale lettone fino al 19 aprile, ha riscosso un grandesuccesso tra il pubblico, che affluisce numeroso. Insiemeall'ambasciatore italiano a Riga, Giovanni Polizzi,all'inaugurazione hanno partecipato la direttrice del MuseoNazionale delle Belle Arti, Mara Lace, il vice segretario di

(AGI) - Riga, 24 feb. - Ha aperto i battenti a Riga la mostra"Due secoli di ritratti italiani dal 1580 al 1780", cheriunisce 40 opere tardo-manieriste e barocche di vari maestriitaliani tra cui Guido Reni, Guercino, i fratelli Carracci,Lavina Fontana e altri, provenienti dalla Pinacoteca Nazionaledi Bologna. L'esposizione, ospitata nel 'Museo della Borsa'nella capitale lettone fino al 19 aprile, ha riscosso un grandesuccesso tra il pubblico, che affluisce numeroso. Insiemeall'ambasciatore italiano a Riga, Giovanni Polizzi,all'inaugurazione hanno partecipato la direttrice del MuseoNazionale delle Belle Arti, Mara Lace, il vice segretario diStato per gli Affari Europei, Inga Skujina, e il soprintendenteLuigi Ficacci, direttore della Pinacoteca di Bologna. Come hasottolineato l'ambasciatore, l'evento si colloca nella scia dialtre importanti esposizioni realizzate a Riga, come quella delluglio 2014 sui disegni di Maestri italiani del XVI-XVIIIsecolo, che aveva segnato l'avvio del Semestre italiano diPresidenza Ue. (AGI).