Ordine Malta con Italia per i soccorsi di Mare Nostrum

(AGI) - Roma, 3 lug. - L'Ordine di Malta al fianco delleautorita' italiane per salvare vite nel Canale di Sicilia, conben 5.000 bambini, uomini e donne curati ed assistiti dal Corpoitaliano di soccorso dell'Ordine (Cisom) dal 2008. A fare unbilancio di questa collaborazione e' stato il direttorenazionale del Cisom, Mauro Casinghini, nel corso di unaconferenza stampa nella splendida sede di Villa Magistrale. Da sei anni il Corpo italiano dell'Ordine di Malta fa basea Lampedusa e opera direttamente a bordo delle motovedettedella Guardia di Finanza e della Guardia Costiera impegnate nell'ambito del progetto

(AGI) - Roma, 3 lug. - L'Ordine di Malta al fianco delleautorita' italiane per salvare vite nel Canale di Sicilia, conben 5.000 bambini, uomini e donne curati ed assistiti dal Corpoitaliano di soccorso dell'Ordine (Cisom) dal 2008. A fare unbilancio di questa collaborazione e' stato il direttorenazionale del Cisom, Mauro Casinghini, nel corso di unaconferenza stampa nella splendida sede di Villa Magistrale. Da sei anni il Corpo italiano dell'Ordine di Malta fa basea Lampedusa e opera direttamente a bordo delle motovedettedella Guardia di Finanza e della Guardia Costiera impegnate nell'ambito del progetto "Sar" finanziato dall'Ue. Inoltre orail Cisom ha due medici a bordo delle navi Etna e Dattilo dellaMarina militare impegnate nell'operazione Mare Nostrum chenelle ultime settimane hanno effettuato migliaia di interventidi soccorso. "Stiamo aumentando la capacita' di risposta sanitaria, conaltri due medici e due infermieri che sono costantemente adisposizione" per gli interventi, ha spiegato Casinghini. Complessivamente l'Ordine di Malta ha garantito alleoperazioni nel Canale di Sicilia 289 medici, 270 infermieri e123 soccorritori. "Il nuovo governo", ha assicurato il GranCancelliere, Albrecht Boeselager, eletto a fine maggio,"proseguira' e si fara' strumento della missione del SovranoOrdine di Malta, che ad oltre 900 anni e' al fianco dellepersone in difficolta' nei 120 Paesi in cui opera, con la suacapacita' di saper riconoscere e rispondere alle nuoveemergenze". (AGI).