Musica e arte a Praga per celebrare semestre italiano

(AGI) - Praga, 10 lug. - Musica, arte e rivisitazioni storiche:Praga ha ospitato una serie di eventi per celebrare l'avvio delsemestre di Presidenza italiana dell'Ue. Ad aprire leiniziative e' stato il concerto italiano nel chiostrodell'Istituto italiano di cultura dove si sono esibiti, sottola direzione del maestro Walter Attanasi, i Czech Virtuosi, ilsoprano Minerva Moliner Ferrer e il violinista ceco PavelWallinger interpretando arie e brani da opere di AntonioVivaldi, Antonin Dvorak, Giacomo Puccini, Pietro Mascagni eGiulio Caccini. La sera dopo e' stata la volta del QuartettoItaliano di Clarinetti, nell'ambito del festival

(AGI) - Praga, 10 lug. - Musica, arte e rivisitazioni storiche:Praga ha ospitato una serie di eventi per celebrare l'avvio delsemestre di Presidenza italiana dell'Ue. Ad aprire leiniziative e' stato il concerto italiano nel chiostrodell'Istituto italiano di cultura dove si sono esibiti, sottola direzione del maestro Walter Attanasi, i Czech Virtuosi, ilsoprano Minerva Moliner Ferrer e il violinista ceco PavelWallinger interpretando arie e brani da opere di AntonioVivaldi, Antonin Dvorak, Giacomo Puccini, Pietro Mascagni eGiulio Caccini. La sera dopo e' stata la volta del QuartettoItaliano di Clarinetti, nell'ambito del festival Le Giornatepraghesi del clarinetto organizzate dalla Facolta' di Musica edanza dell'Accademia delle belle arti di Praga. I musicisti,Giovanni Lanzini, Carlo Franceschi, Maurizio Morganti e AugustoLanzini, hanno eseguito musiche di Gioacchino Rossini, WolfgangAmadeus Mozart, Antonin Dvorak, Mario Milani, Hengel Gualdi,Giovanni Lanzini e Vittorio Monti, proponendo un repertorio chespazia dai classici fino alla musica contemporanea. Si e'passati poi all'arte con l'inaugurazione nella Cappella baroccadell'Istituto della mostra ItaliArts, Artisti italianicontemporanei a Praga, che raccoglie una selezione di opere dicirca 40 artisti italiani, provenienti principalmente dalFriuli-Venezia Giulia e dalla zona del Triveneto. Eventoconclusivo con lo spettacolo inscenato nel centro della citta'per due giorni dagli attori non professionisti de Le Arti perVia, che hanno riproposto le manualita' tipiche dei mestieridella tradizione veneta, facendo rivivere l'atmosfera di unmercato popolare d'epoca. .